Quantcast

L’Aquila, studente trovato con hashish e bilancino: denunciato

Non si fermano i controlli per contrastare il traffico di stupefacenti. 18enne trovato con 100 grammi di hashish: denunciato. 

Non si fermano i controlli per contrastare il traffico di stupefacenti. 18enne trovato con 100 grammi di hashish: denunciato.

Prosegue la serie di positivi riscontri ottenuti dai Carabinieri del Comando Provinciale di L’Aquila nell’ambito della lotta al traffico degli stupefacenti. I militari dell’Arma inanellano un’operazione dopo l’altra, riuscendo a sequestrare cospicui quantitativi di stupefacente di diversa tipologia, sottraendoli al consumo di una variegata platea. Solo pochi giorni fa venivano sequestrati diversi grammi di cocaina e di marjuana, con un arresto (convalidato ieri dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sulmona, quindi la remissione in libertà dell’arrestato stesso) e una denuncia in stato di libertà di un 21enne.

L’ultimo risultato positivo in sequenza proviene dall’attività della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di L’Aquila, che si aggiunge ai precedenti, con il recupero, questa volta, di ben 110 grammi di hashish sequestrati ad un giovanissimo studente del luogo.

I militari, coordinati dal Capitano Michele Massaro, durante un servizio antidroga della scorsa serata hanno decodificato gli atteggiamenti del 18enne studente, notato aggirarsi nei quartieri periferici della città, al di fuori degli ambienti confacenti la qualità rivestita. Pertanto i sospetti percepiti hanno spinto i militari operanti a bloccare il ragazzo in strada e sottoporlo a immediata perquisizione personale.

La specifica attività intrapresa ha permesso di rinvenire un “panetto” integro di hashish del peso di gr.100 e un frammento della stessa sostanza pari a 10 grammi. Insieme allo stupefacente è stato rivenuto anche un bilancino elettronico perfettamente funzionante. Il tutto occultato indosso alla persona. Ne è conseguito il sequestro probatorio di quanto rinvenuto all’esito della perquisizione, ritenendo tali elementi riconducibili alla flagranza di reato di “detenzione di droga ai fini di cessione”.

In considerazione dell’età e dell’incensuratezza del fermato, quindi tenuto conto delle facoltà di Legge consentite, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà il 18enne alla Procura della Repubblica di L’Aquila, per l’avvio del procedimento penale a suo carico.