Quantcast

Assunzioni Abruzzo, 77 nuovi operatori sanitari per la campagna vaccinale

Assunzioni di 77 operatori sanitari in Abruzzo per le esigenze legate alla campagna vaccinale. Via libera dalla Struttura Commissariale per l'Emergenza Covid

Abruzzo, 77 nuove assunzioni di personale sanitario, per le esigenze Covid legate alla campagna vaccinale.

La Struttura Commissariale per l’Emergenza Covid ha autorizzato la Regione Abruzzo alle assunzioni di 77 operatori sanitari per le esigenze della campagna vaccinale. Lo comunica l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì.

“Le precedenti disposizioni – spiega la Verì – prevedevano la chiusura degli hub vaccinali al 30 ottobre scorso e la contestuale interruzione di numerosi contratti di lavoro legati proprio a queste strutture. L’andamento dell’epidemia e l’ulteriore accelerazione delle vaccinazioni ha spinto, però, la Struttura a rivedere l’intera organizzazione e a mantenerle in funzione. Restava il nodo del personale, perché i dipendenti Asl erano nel frattempo tornati alle attività ordinarie in ospedale e non potevano essere stipulati nuovi contratti a termine. Ora queste difficoltà potranno essere superate grazie all’intervento del generale Figliuolo, che ha autorizzato le nostre istanze concordate insieme al referente regionale per la campagna vaccinale, Maurizio Brucchi.

Le aziende sanitarie, dunque, potranno avviare le procedure di reclutamento. I contratti per le assunzioni avranno durata di 6 mesi, con possibilità di rinnovo.

La Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila potrà assumere 11 operatori sanitari (medici e infermieri), la Asl Lanciano-Vasto-Chieti 25, la Asl di Pescara 15 e la Asl di Teramo 16.