Quantcast
Il sondaggio

L’economia in Abruzzo resiste al Covid: in ripresa manifattura, immobiliare ed export

L'economia in Abruzzo: dopo la pandemia, qual è la situazione? Ripresa delle vendite per le imprese manifatturiere, export trascinato dai mezzi di trasporto.

L’economia in Abruzzo, dopo i colpi assestati dalla pandemia qual è oggi la situazione? L’analisi nel sondaggio Banca d’Italia. Diffusa ripresa delle vendite per le imprese manifatturiere, bene l’export trascinato dal comparto dei mezzi di trasporto. I dettagli.

Economia, la fotografia della situazione in Abruzzo. Nel corso del 2021 il quadro congiunturale in Abruzzo è nettamente migliorato, beneficiando dei progressi nella campagna di vaccinazione e dell’allentamento delle misure di contrasto alla pandemia. Il sondaggio della Banca d’Italia, condotto tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, su un campione di imprese manifatturiere abruzzesi ha mostrato una diffusa ripresa delle vendite nel complesso dei primi nove mesi dell’anno, con aspettative di un ulteriore incremento nel semestre successivo. Nel corso dell’anno sono tuttavia emerse difficoltà di approvvigionamento di input produttivi.

economia Regione Abruzzo Banca d'Italia

I programmi di investimento, che all’inizio del 2021 indicavano un recupero dell’accumulazione di capitale, sono stati confermati. Nell’industria in senso stretto, risultati lievemente migliori della media si sono registrati per le imprese esportatrici, che hanno beneficiato della robusta ripresa della domanda proveniente sia dai paesi dell’Unione europea sia dall’area extra UE. Le vendite all’estero, trainate dal comparto dei mezzi di trasporto, sono cresciute del 27,9 per cento, (+30,2 per cento nei paesi della UE e +24,0 in quelli extra UE) e si sono collocate al di sopra dei livelli registrati prima della pandemia.

Industria Abruzzo, riparte la produzione: bene L’Aquila nel farmaceutico e aerospazio

Il settore delle costruzioni ha mostrato un significativo recupero.

Nel complesso dei primi otto mesi dell’anno le ore lavorate sono aumentate di circa il 40 per cento rispetto al periodo corrispondente del 2020, superando mediamente i livelli registrati nel 2019, prima dello scoppio della pandemia. Nel mercato immobiliare il numero di transazioni è marcatamente cresciuto, sia nel comparto residenziale sia in quello commerciale e produttivo.

economia mercato immobiliare

Economia in Abruzzo, il terziario

Nell’ambito del terziario si è registrato un significativo incremento delle presenze turistiche, trainato dal buon andamento della stagione estiva; ne ha beneficiato anche il commercio, sebbene il comparto risenta del recupero ancora incompleto dei consumi delle famiglie residenti.

Le famiglie tornano a spendere: tregua per l’economia anche a L’Aquila

Con il graduale allentamento delle restrizioni alla mobilità, i consumi di carburanti, che riflettono l’andamento del settore dei trasporti e, più generale, dell’attività produttiva nel terziario, sono tornati a collocarsi sui livelli pre pandemia. Nel mercato del lavoro il quadro occupazionale è migliorato, in particolare nel secondo trimestre, a seguito della ripresa dei livelli di attività; è rimasto tuttavia ampio il ricorso agli strumenti di integrazione salariale.

Nei primi otto mesi dell’anno le posizioni lavorative nel settore privato non agricolo sono aumentate, soprattutto nel comparto dei servizi e nelle modalità contrattuali a tempo determinato. Il progressivo allentamento delle misure restrittive introdotte per il contenimento dei contagi ha sostenuto il recupero della partecipazione al mercato del lavoro. Il clima di fiducia dei consumatori è migliorato, favorendo una parziale ripresa della spesa delle famiglie. Ha continuato ad essere ampio l’accesso alle misure di sostegno del reddito.

Economia e Credito

Nel mercato del credito, la crescita della domanda di fondi da parte delle imprese, particolarmente pronunciata nel 2020, si è indebolita, determinando un rallentamento dei prestiti al settore a partire dai mesi estivi. I finanziamenti alle famiglie hanno accelerato: a giugno del 2021 sono aumentati del 2,5 per cento (da 0,4 a dicembre del 2020), sospinti dalla ripresa degli acquisti di beni durevoli e dalla robusta espansione delle compravendite di immobili residenziali. Nel complesso, la crescita dei prestiti ai residenti in regione è stata in linea con quella registrata a livello nazionale.

La qualità del credito è ulteriormente migliorata per i finanziamenti alle imprese ed è rimasta stabile per le famiglie. Vi hanno contribuito la ripresa congiunturale e il permanere delle misure di sostegno alla liquidità e al reddito. È proseguita la crescita del risparmio finanziario delle famiglie e delle imprese, sia nella componente dei depositi (+10 per cento a giugno) sia in quella dei titoli detenuti a custodia presso le banche (12,8 per cento).

leggi anche
famiglie spese famiglie economica
Economia
Le famiglie tornano a spendere: tregua per l’economia anche a L’Aquila
mario draghi
Attualita'
Draghi per forza, programma obbligato: vaccinazioni e sblocco economia
il sole 24 ore carsoli
Aree industriali, il punto
Il Sole 24 Ore lascia Carsoli, ma il Nucleo Industriale è vivo: ora serve il rilancio
industria farmaceutica
Il quadro
Industria Abruzzo, riparte la produzione: bene L’Aquila nel farmaceutico e aerospazio
brioni stato di agitazione
Aziende ed occupazione
Brioni, parte lo stato di agitazione, l’azienda: “Nessuna modifica al Piano Industriale già presentato”
Yes I Start up rocca di mezzo
Formazione
Microcredito, a Rocca di Mezzo Yes I Start Up: nuove opportunità per fare impresa
censimento Istat 2021
Utili
Censimento Istat 2021, rilevazioni fino al 23 dicembre: cosa c’è da sapere
Fiera dell’Epifania a L’Aquila, fiume di gente in centro
L'aquila
Secondo anno senza Fiera dell’Epifania, il Covid colpisce l’economia fatta di persone
Export Abruzzo, formazione gratuita per le imprese
Industrie
Export Abruzzo, reggono solo chimica, farmaceutica e tessile: bene L’Aquila e Teramo