Quantcast

L’Aquila 1927: 2-1 al Lanciano in Coppa

L'Aquila 1927 passa il turno di Coppa Italia sul campo del Lanciano: 2-1 il risultato finale. In goal per i rossoblù Alfonsi e Ranieri, per i padroni di casa accorcia le distanze Campagnol Bocchio.

Grande prova de L’Aquila 1927, che vince per 2-1 in Coppa Italia sul campo del Lanciano. Una prova che, dopo la vittoria in campionato di domenica in trasferta contro il Casalbordino, contribuisce a restituire fiducia e grinta all’ambiente e alla squadra stessa.

Importante passaggio di turno in Coppa, altro obiettivo de L’Aquila oltre il campionato. Mister Federico Giampaolo opta per un forte turnover: spazio a chi, finora, in campionato, ne ha avuto meno e a chi è stato fermo per infortunio nell’ultimo periodo.
I rossoblù passano in vantaggio al 5′ minuto: diagonale di Alfonsi che trova subito il goal, dopo un lungo periodo di stop. L’Aquila ha altre occasioni per raddoppiare, ma è solo nella seconda frazione di gioco che il punteggio cambia di nuovo. Fine primo tempo, risultato parziale 0-1.

30′ della ripresa, arriva il raddoppio: errore della difesa locale, ne approfitta il neoentrato Ranieri che recupera palla e non fatica a segnare. Cinque minuti dopo, i padroni di casa sembrano ridestarsi: Campagnol Bocchio riesce ad accorciare le distanze, restituendo qualche speranza ai suoi, ma non è abbastanza. 94′, ottima triangolazione tra Tankuljic e D’Ercole: conclusione dritta sulla traversa. Risultato finale, 1-2.

L’AQUILA 1927: Falzano, Ponzi, Lucarino, Ravanelli, Acosta (18′ st Ranieri), Di Norcia, Carbonelli (22′ st D’Ercole), Alfonsi, Pierreton, Di Ruocco (8′ st Tankuljic), Brunetti (16′ st Di Francesco). A disp.: Bozzi, Simoni, Bedin, Scognamiglio, Tempestilli, Tankuljic. All. Giampaolo.

LANCIANO: Elezaj, Fasoli (18′ st Priorelli), Cardone, Scipioni, Mazzieri, Bodo, Campagnol Bocchio, Fonseca de Araujo, Mariano, Labonia, Mingolla. A disp.: Seck, Tommaselli, Bertino, Ciotola, Crudo, Hyseni, Rei. All. Bellè.

ARBITRO: Benedetta Bologna (Vasto).

ASSISTENTI: Antonella La Torre (Chieti), Annalisa Giampietro (Pescara).