Quantcast

Caro pedaggi A24 – A25, sindaci dal Ministero: nuovo incontro con i Commissari straordinari

Caro pedaggi, un passo in avanti c'è stato, ma i sindaci non abbassano la guardia. Ottenuto un nuovo incontro al Ministero

Caro pedaggi, un passo in avanti c’è stato, ma i sindaci non abbassano la guardia. Ottenuto un nuovo incontro al Ministero, alla presenza dei due Commissari Straordinari Gentile e Fiorentino. Ieri l’ennesimo sit-in di protesta.

I Sindaci e gli Amministratori di Lazio e Abruzzo impegnati nella battaglia al “caro pedaggi” e per la sicurezza della A24/A25, nella mattinata di ieri, nel corso della manifestazione presso il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, sono stati ricevuti in delegazione dal Vice Capo di Gabinetto, il quale ha confermato l’impegno del Ministro Giovannini a trovare la soluzione utile a bloccare l’aumento delle tariffe dal 1 gennaio 2022 e, contestualmente alla definizione del PEF ancora in fase di lavorazione.

I Sindaci e gli Amministratori, memori di quanto già accaduto e preoccupati per il protrarsi della situazione di incertezza, hanno preteso un nuovo incontro alla presenza anche dei due Commissari Straordinari Gentile e Fiorentino, per essere informati sulle soluzioni adottate, incontro che è stato fissato per il giorno 13 dicembre.

I Sindaci e gli Amministratori si sono riconvocati a Carsoli il giorno 1 dicembre, alle ore 18:00, per programmare ulteriori azioni da mettere in campo per scongiurare l’aumento delle tariffe e garantire la sicurezza.

Si ringraziano i Senatori e i Deputati e i Consiglieri delle Regioni Lazio e Abruzzo, il Presidente della Provincia dell’Aquila, il rappresentante di Assotir, i rappresentanti di Anci Lazio e Abruzzo per la presenza alla manifestazione odierna e tutti coloro che hanno assicurato il loro supporto.
I Sindaci e gli Amministratori di Lazio e Abruzzo.