Quantcast

25 Novembre a L’Aquila, Carabinieri e Polizia contro la violenza sulle donne

25 Novembre, Carabinieri e Polizia di Stato dell'Aquila in primo piano nell'ambito delle iniziative promosse in città, contro la violenza sulle donne

Non poteva mancare il contributo fondamentale delle forze dell’Ordine nella data in cui ricorre la giornata per eliminare la violenza sulle donne. Carabinieri e Polizia di Stato dell’Aquila in primo piano nell’ambito delle iniziative in città.

Il Comando Provinciale Carabinieri di L’Aquila anche quest’anno ha rinnovato la propria partecipazione alla campagna internazionale “Orange the World”, promossa dalle Nazioni Unite, che coinciderà con la “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

L’evento prevede lo svolgimento, fino al successivo 10 dicembre, giornata Internazionale dei “Diritti Umani”, di iniziative di sensibilizzazione delle istituzioni, della società civile e dei media, colorando simbolicamente di arancione, edifici, monumenti e strade. Il Comandante provinciale, Col. Nicola Mirante e la presidentessa del club Soroptimist International del capoluogo, prof.ssa Flavia Stara, sostengono fortemente l’iniziativa, riproponendo, a distanza di un anno, l’illuminazione di arancione (colore simbolo scelto dall’UN Women –Ente delle Nazioni Unite – per simboleggiare un futuro senza violenza sulle donne) la caserma dove risiede il Comado Provinciale Carabinieri di L’Aquila.

L’edifico, emblema di legalità a tutela delle fasce più deboli, ospita una delle 150 stanze su tutto il territorio nazionale che permettono ogni giorno l’ascolto protetto delle vittime vulnerabili. Il locale è stato realizzato lo scorso anno nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”, sostenuto dall’Associazione Soroptimist International.

La disponibilità di tale risorsa, affiancata a militari appositamente formati, ha favorito l’accoglienza, in un ambiente meno “istituzionale”, delle vittime di abusi che hanno chiesto aiuto ai Carabinieri di L’Aquila, cosicché potesse anche avviarsi un percorso di assistenza da parte di tutti gli organismi coinvolti nel progetto di contrasto al fenomeno della violenza di genere. Continua, dunque, la campagna di sensibilizzazione sospinta dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri anche attraverso i social e il web.

Il “tingere” di arancione il comando Provinciale in adesione al progetto “Orange the World”, è un segnale di vicinanza della Benemerita a tutte le donne che subiscono violenze ed il successo istituzionale è quello di dare loro coraggio nel proporre denuncia.

25 Novembre sempre, la Polizia di Stato continua la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere

Nella giornata di oggi, 25 novembre, il personale della Divisione Anticrimine e della Squadra Mobile, in occasione della ricorrenza della “Giornata internazionale contro la violenza sulla donna”, distribuirà nei luoghi di maggior afflusso della città, la brochure informativa elaborata dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, nell’ambito della campagna nazionale permanente “Questo non è amore”, giunta quest’anno alla 5° edizione.

Con l’opuscolo “…questo non è amore” si vuole offrire alla cittadinanza un servizio di informazione, sensibilizzazione ed aiuto sui temi del contrasto alla violenza di genere, anche per l’emersione del “sommerso”, con l’obiettivo di far emergere le violenze e aiutare le donne a difendersi da violenze fisiche, psicologiche, verbali ed economiche perché come ricordato anche dal Capo della Polizia Prefetto Lamberto Giannini “il silenzio aiuta l’aguzzino, mai la vittima”.

La Polizia di Stato, che rappresenta un centro fondamentale di una rete composta da istituzioni, enti locali, centri antiviolenza e di recupero dei maltrattanti, associazioni di volontariato che si impegnano ogni giorno per affermare un’autentica parità di genere, contro stereotipi e pregiudizi, ha partecipato anche ad alcune iniziative organizzate in questo capoluogo.

Espressione di donna, educare al rispetto di genere

In particolare la Dott.ssa Rosalba Angeloni, Primo Dirigente della Polizia di Stato, unitamente al Commissario Capo Tecnico Psicologo Dr. Andrea Pelliccione, è stata presente al convegno organizzato dall’Assessorato Pari Opportunità del Comune di L’Aquila, tenutosi presso il Palazzetto dei Nobili, dal titolo “Espressione di donna” ed a seguire all’evento organizzato dall’Istituto di Istruzione “A.D’Aosta”, d’intesa con il Rotary Club di L’Aquila, il Dipartimento di Medicina Clinica, Sanità Pubblica, Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università di L’Aquila, dal titolo “RispettiAMOci nella reciproca libertà”.

Al convegno dal titolo “Una rete per liberare le donne dalla violenza – Un silenzio che urla” organizzato dall’Università degli Studi di L’Aquila e di Teramo, è stato presente il Commissario Capo della Polizia di Stato Dario De Angelis.