Quantcast

Mielinfesta 2021, l’Alto Aterno in evidenza: due premi ad Anna Rita Muzi

I migliori mieli delle aree protette appenniniche, a Mielinfesta 2021 doppio riconoscimento per l'azienda di Anna Rita Muzi.

I migliori mieli delle aree protette appenniniche, a Mielinfesta 2021 doppio riconoscimento per l’azienda di Anna Rita Muzi.

Un secondo posto con i Mieli Particolari, tipologia castagno, per la categoria Mieli Uniflorali e un terzo posto con il Millefiori di Alta Montagna, nell’omonima categoria. È il risultato di rilievo dell’azienda Le Terre dell’Alto Aterno, di Anna Rita Muzi, che produce nella zona di Capitignano e Montereale.

Non era la prima volta per l’azienda dell’Alto Aterno che l’anno scorso aveva vinto il primo premio nella sezione Mieli Particolari, con il castagno. Quest’anno, invece, “doppio” riconoscimento a Mielinfesta 2021, come ogni hanno organizzato dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, insieme agli altri Parchi appenninici (Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Parco Nazionale delle Maiella, Parco Regionale Sirente Velino, Parco Nazionale dei Monti Sibillini, Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano).

Milienfesta si svolge nell’ambito della “Direttiva Impollinatori” per i Parchi Nazionali italiani e le aree marine protette; obiettivo, la conservazione della biodiversità e la costituzione di una banca dati delle produzioni di mieli delle aree protette, valorizzandone le tipologie particolari e incentivando le buone pratiche per la produzione di miele di qualità.