Quantcast
Residenza dei Marsi e San Rocco, terza dose a ospiti e personale: là dove il Covid non ha bussato - Il Capoluogo
Strutture residenziali

Residenza dei Marsi e San Rocco, terza dose a ospiti e personale: là dove il Covid non ha bussato

Un altro passo verso la normalità. La Residenza dei Marsi di Avezzano e la Residenza San Rocco di Collelongo hanno ultimato la vaccinazione di ospiti e personale: terza dose a tutti. Nessun caso positivo al Covid tra gli ospiti da inizio pandemia

Un altro passo verso la normalità. La Residenza dei Marsi di Avezzano e la Residenza San Rocco di Collelongo hanno ultimato la vaccinazione di ospiti e personale: terza dose a tutti. Nessun caso positivo al Covid tra gli ospiti da inizio pandemia: “Gli sforzi e le risorse investite per la sicurezza ci hanno ripagato”.

Ospiti e personale vaccinati con la terza dose contro il Covid 19. “Abbiamo rispettato i tempi minimi previsti rispetto alla data dell’effettuazione della seconda dose e ci siamo organizzati, con il prezioso supporto della Asl, per procedere a tutte le vaccinazioni. Siamo riusciti a completarle tutte in una giornata: l’Azienda sanitaria si è dimostrata molto ben organizzata, così come era stato anche in precedenza per le altre dosi”, ci spiega Umberto Aimola, presidente della Cooperativa San Rocco che gestisce entrambe le Residenze.

Mesi complicati quelli trascorsi tra il 2020 e il 2021, in piena crisi pandemica: prima l’incertezza, poi le nuove misure, la prolungata chiusura alle visite… Eppure grazie ad un’organizzazione rigida e all’adozione di filtri per evitare rischi di contagio portati da dipendenti e fornitori, la Residenza dei Marsi e la Residenza San Rocco non hanno fatto registrate alcun caso positivo al virus tra gli ospiti presenti. Come precisa Aimola, gli unici casi, tre, si sono registrati tra il personale. Fortunatamente, però, le misure precauzionali adottate e il sistema di filtri organizzato hanno evitato e scongiurato qualsiasi contagio per le persone ospitate”. 

I fornitori, ad esempio, non entravano nella struttura, ma restavano all’esterno. Inoltre, ogni volta in cui un ospite aveva necessità ospedaliere e poi tornava in struttura, “restava isolato in uno spazio autonomo, con personale dedicato”, secondo i tempi previsti per un rientro in sicurezza nella residenza, in particolare negli spazi comuni.

“Con dinamiche leggermente diverse, ambedue le strutture hanno rispettato le procedure previste per evitare il contagio. Abbiamo fatto importanti in vestimenti sulla sicurezza, soprattutto relativamente al personale. Oggi posso dire, però, che siamo riusciti nel nostro obiettivo, quello di proteggere tutti al massimo delle nostre possibilità”.

 

 

leggi anche
residenza dei marsi
Post covid
Residenza dei Marsi, gli ospiti tornano a riabbracciare i parenti
residenza dei marsi
Misure per l'emergenza
Residenza dei Marsi al sicuro, rigido protocollo contro il Covid19
covid
L'aggiornamento
Covid 19 in Abruzzo, 145 nuovi casi positivi