Quantcast

Comdata L’Aquila, i sindacati dal ministro Orlando: “Clausola sociale unica via”

Comdata L'Aquila, il ministro Orlando riceve i sindacati: "Incontro porficuo".

Comdata L’Aquila, il ministro Orlando riceve i sindacati: “Incontro porficuo”.

Slc, Fistel e Uilcom incontrano il Ministro del Lavoro Orlando: “Approfittando della visita all’Aquila dell’’Onorevole Orlando in occasione dell’Assemblea del Partito Democratico Abruzzo, abbiamo ritenuto importante chiedere un incontro con il Ministro che c’è stato nella tarda serata di ieri 22 ottobre. Come oo.ss. Slc, Fsitel e Uilcom ringraziamo pubblicamente L’Onorevole Orlando, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, per averci ricevuto e dedicato parte del suo tempo. Incontro molto proficuo ed importante sia per le scriventi oo.ss. territoriali e Rsa, che per tutti i dipendenti dei call center Comdata dell’Aquila attualmente interessati dal processo d’internalizzazzione della commessa Inps“.

“Con il ministro – sottolineano i sindacati – siamo stati molto attenti e puntuali nel sottolineare le problematiche che stanno vivendo i Lavoratori di Comdata , processo d’internalizzazione dove permane l’ostinato rifiuto, da parte dell’Inps, ad applicare la clausola sociale preferendo una selezione pubblica di cui, ad oggi, si ignorano del tutto criteri e meccanismi che permettano, nel rispetto del processo selettivo, di non disperdere le professionalità acquisite e, soprattutto, di non trasformare questa internalizzazione pienamente condivisibile, in un dramma occupazionale per centinaia di persone. La selezione non dà alcuna garanzia di continuità e causerà la perdita dei posti di lavoro (che all’Aquila sono i circa 530) a partire da coloro che non hanno il titolo di studio necessario per partecipare e le 100 unità di Ader che Il presidente Tridico ha escluso dal processo pur essendo impegnati sulla commessa Inps.
La Nostra richiesta al Ministro è stata chiara ed esplicita : attuare tutti i controlli da parte del Ministero del Lavoro affinchè ci siano le dovute verifiche sull ‘operato dell’Inps riguardo il processo d internalizzazione a cominciare dai pareri che avvallano l’utilizzo delle selezione pubblica anzichè la Clausola Sociale così come dichiarato dal Presidente Tridico, pareri formalizzati dalla funzione pubblica e l avvocatura dell’Inps ma che a nessuno e’ dato conoscere e sapere cosa c’e’ scritto, buio totale”.

“Ci siamo congedati lasciando al Ministro i comunicati dalle segreterie nazionali e ribadendo che nel processo di internalizzazione della commessa Inps l’unica legge da applicare è quella della Clausola Sociale tale che non venga perso alcun posto di lavoro e neanche i diritti economici e normativi acquisiti negli anni. L’Aquila vive anche di Call Center e perdere un posto di lavoro sarebbe una sconfitta per tutta la comunità”.