Quantcast

55enne trovato morto in casa

Trovato morto in casa un 55enne. Indagano i Carabinieri

PETTORANO SUL GIZIO – È stato ritrovato senza vita all’interno della sua abitazione a Pettorano sul Gizio, un 55enne di origini straniere.

L’uomo è stato rinvenuto cadavere questa notte.

Sul posto, avvisati dai familiari, sono intervenuti il 118, i carabinieri della compagnia di Castel di Sangro e del Nucleo Investigativo di L’Aquila, unitamente al medico legale Ildo Polidori. Sono in corso le indagini, coordinate dal sostituto procuratore della repubblica di Sulmona Edoardo Mariotti.

Il decesso è avvenuto intorno alle 3 della notte. Dai primi accertamenti, sarebbero stati rinvenuti segni sul collo, provocati probabilmente da un cavo del telefono. Le indagini dovranno ora chiarire se si è trattato di un gesto autolesionistico oppure causato da terzi. Il corpo, inoltre,
sarebbe stato spostato dal luogo della presunta aggressione alla camera da letto. Per questo al vaglio degli inquirenti c’è anche
l’ipotesi omicidio.

La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa probabilmente di autopsia, dopo la ricognizione cadaverica effettuata nella notte. La Procura ha aperto un fascicolo sul caso. Si stanno raccogliendo testimonianze dai familiari.

Il 55enne era di origini kosovare ma viveva a Pettorano ormai da una trentina d’anni. “Era un lavoratore nel settore dell’edilizia, una persona educata e corretta. Aveva un carattere tranquillo e ormai chiunque lo conosceva a Pettorano. Lavorava proprio con una ditta locale. Ai familiari il cordogliò dell’amministrazione. C’è tanta incredulità per quanto accaduto, su cui saranno le forze dell’ordine a far luce”. Le parole del sindaco Antonio Carrara, ascoltato dalla redazione del Capoluogo.

 

Seguiranno aggiornamenti