Quantcast

Bimba muore schiacciata da una porta da calcio

Bimba schiacciata da una porta da calcio, inutili i soccorsi. Indagini in corso da parte dei carabinieri.

Bimba schiacciata da una porta da calcio, inutili i soccorsi. Indagini in corso da parte dei carabinieri.

Aveva appena compiuto 5 anni Sofia, la bimba morta a causa di un incidente avvenuto a Rocca di Botte, all’interno di un campo sportivo in disuso. La bambina si trovava insieme ai genitori, quando – per cause in corso di accertamento – una delle porte è caduta, schiacciandola. Purtroppo inutili i soccorsi.

Sul posto sono accorsi tempestivamente gli operatori del 118, sia in ambulanza che con l’elisoccorso, e hanno tentato di rianimare la bambina. Purtroppo però non c’è stato nulla da fare.

La famiglia, residente a Casaletto, ad Acilia, in provincia di Roma, si trovava in vacanza della Marsica. I nonni materni della bimba, infatti, sono originari proprio di Rocca di Botte.

La tragedia è avvenuta intorno alle 16:00, quando la famiglia, accompagnata dal cane, è uscita per fare una passeggiata dentro il campo sportivo di Camerata, a Rocca di Botte. Il cancello del centro sportivo, di proprietà del Comune, secondo le prime ricostruzioni degli investigatori era aperto e privo di segnaletica di pericolo. La bimba e il cane si erano messi a giocare vicino alla porta di calcio, risultata poi fatale per aver poi schiacciato la bambina di Acilia. Per cause ancora da accertare la struttura di ferro della porta di calcio ha ceduto travolgendo la bambina, colpita gravemente alla testa.

Saranno gli accertamenti dei carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo, al comando del capitano Michele Valentino Chiara, a chiarire la dinamica dell’incidente, per il quale la Procura ha aperto un fascicolo.