Quantcast

Green pass obbligatorio, in Abruzzo 100mila in età lavorativa senza vaccino

ABRUZZO - Il 15 ottobre scatta l'obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro. In 100mila in età lavorativa senza vaccino.

ABRUZZO – Il 15 ottobre scatta l’obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro. In 100mila in età lavorativa senza vaccino.

Sono circa centomila, secondo le stime, in Abruzzo, le persone in età lavorativa senza neppure una dose di vaccino contro il Covid-19. Di conseguenza, a partire dal 15 ottobre, quando il Green pass diventerà obbligatorio in tutti i luoghi di lavoro, nelle quattro province dovrebbero essere alcune decine di migliaia le persone che ogni giorno dovranno sottoporsi a tampone per ottenere la certificazione.

Anche in Abruzzo, come nel resto d’Italia, il Green pass obbligatorio sul lavoro non ha avuto gli effetti sperati: nelle ultime settimane le somministrazioni hanno registrato solo un lieve incremento. Tra le fasce di popolazione in età lavorativa, la copertura più estesa riguarda quella 50-59 anni: l’80,95% della platea è completamente vaccinato. Seguono quella 20-29 anni (80,75%), quella 40-49 anni (75,77%) e quella 30-39 anni (72,85%).

Complessivamente, in Abruzzo, la copertura ha raggiunto il 79,8%: a questi ritmi, secondo le proiezioni, l’obiettivo dell’80% verrà raggiunto proprio il 15 ottobre.