Quantcast

Accessi vascolari in Abruzzo, lo stato dell’arte e le proposte per il futuro

L'AQUILA - Il 23 ottobre il 1° Congresso Accessi vascolari in Abruzzo, lo stato dell'arte e proposte per il futuro. Quando a guidare il processo sono le best practice.

L’AQUILA – Il 23 ottobre il 1° Congresso Accessi vascolari in Abruzzo, lo stato dell’arte e proposte per il futuro. Quando a guidare il processo sono le best practice.

Accessi Vascolari in Abruzzo, stato dell’arte e proposte per il futuro quando a guidare il processo sono le best practice. Questo è il tema del convegno patrocinato dalla Cisl Fp Abruzzo Molise. L’evento si terrà il 23 Ottobre ore 9 presso la Dimora del Baco da seta nella città di L’Aquila. Il Segretario Interregionale Cisl Fp Abruzzo Molise Vincenzo Mannucci ed il Coordinatore Cisl Fp Sanità Pubblica di L’Aquila comunicano che nel corso del convegno si parlerà di come sia necessario, riportare la persona al centro del percorso di cura, dalla prevenzione all’accoglienza, per poter effettivamente garantire il diritto alla salute che la nostra Costituzione sancisce e tutela. Il Covid 19, ha mostrato come le debolezze del Servizio Sanitario nazionale e il crescente decadimento della sanità vengano da lontano. La Pandemia ha messo di fronte agli occhi del paese l’importanza del servizio sanitario e sociosanitario nazionale. Sono emerse le tante eccellenze del sistema ed è emersa una capacità di risposta per molti inaspettata all’emergenza e alla violenza inaudita del virus.

La sfida è quella di sanare queste criticità, per rendere il diritto alla salute realmente esigibile per tutti i cittadini attraverso una stagione di riforme e di investimenti pubblici che rimettano al centro la persona nel percorso di cura, valorizzi il lavoro di tutti coloro che concorrono nel sistema salute per rendere il Servizio Socio Sanitario Nazionale concretamente Universale.

Il convegno inoltre metterà in evidenza la centralità della nozione di appropriatezza delle scelte cliniche e sanitarie, in relazione al diritto alla salute dando conto da una parte dell’allargamento semantico, che negli ultimi anni, ha subito questo concetto e dall’altra parte i problemi nuovi che si pongono agli operatori sanitari.

L’Obiettivo del corso inoltre sarà quello di migliorare la pratica clinica, attraverso l’implementazione delle raccomandazioni scientifiche e l’utilizzo delle tecnologie avanzate, approfondire le problematiche assistenziali relative alla gestione degli accessi venosi eco guidati attraverso le varie esperienze dei presidi ospedalieri d’Abruzzo.

Al convegno parteciperanno l’Assessore alla Sanità dott.ssa Nicoletta Verì, Il Direttore Generale ASL 1 Abruzzo prof. Ferdinando Romano e il Direttore dell’Agenzia Sanitaria Regionale Dr Pierluigi Cosenza.

Tantissime le professionalità nel panorama sanitario abruzzese tra i relatori del convegno che illustreranno le diverse esperienze di best practice nelle diverse strutture Regionali.

Programma del Congresso