Quantcast

Dante Labs, il Green pass in 15 minuti

L'AQUILA - Nuove convenzioni e nuovi orari per l'attività di screening di Dante Labs in vista dell'entrata in vigore del nuovo decreto che estende l'obbligo di Green pass a tutti i luoghi di lavoro, pubblici e privati.

L’AQUILA – Nuove convenzioni e nuovi orari per l’attività di screening di Dante Labs in vista dell’entrata in vigore del nuovo decreto che estende l’obbligo di Green pass a tutti i luoghi di lavoro, pubblici e privati.

Somministrazione tamponi, analisi e risultato in 15 minuti e in fasce orarie che permettono di far fronte a qualsiasi esigenza o urgenza con Dante Labs. Dal 15 ottobre sarà obbligatorio il Green pass per accedere a tutti i luoghi di lavoro, pubblici e privati. La certificazione verde, come è noto, si ottiene per guarigione da Covid 19, vaccinazione anti Covid o tamponi con esito negativo. Pertanto Dante Labs, già leader globale nel settore dell’analisi genetica, mette a disposizione nuove convenzioni e nuovi orari per la somministrazione dei tamponi, per garantire anche in contesto locale sicurezza e professionalità nell’acquisizione del Green pass.

Dante Labs, le nuove convenzioni per i tamponi e i nuovi orari

Per la somministrazione di tamponi sono previste delle nuove convenzioni:
● €25 per 2 tamponi antigenici settimanali
● €35 per 3 tamponi antigenici settimanaliPer garantire ad insegnanti, studenti, lavoratori e tutti coloro che ne hanno la necessità, di effettuare tamponi già dall’inizio della settimana, il drive-in aprirà il lunedì mattina alle 7:00.

Nel frattempo l’orario completo è il seguente:
Lun. – Ven., 09:00 – 13:00; 14:00 – 16:00

Tamponi antigenici e molecolari, tempi rapidi e risultati affidabili.

L’obiettivo di Dante Labs è quello di offrire il proprio servizio con tamponi antigenici che siano rapidi, ma allo stesso tempo molto accurati.

In 15 minuti è possibile fare il test e ricevere il Green pass, attraverso tamponi processati da macchinari altamente specializzati e all’avanguardia, offrendo in questo modo l’attendibilità più elevata ad oggi disponibile.

“Proprio grazie ai nostri macchinari, – spiegano da Dante Labs – offriamo anche tamponi molecolari che dal 15 ottobre garantiranno un Green pass di durata pari a 72 ore”.

Dante Labs a Sharper 2021.

Dante Labs è attiva sul territorio anche attraverso iniziative divulgative ed eventi quali “Sharper – La Notte europea dei ricercatori” che si terrà il prossimo 24 settembre. Dante Labs sarà a disposizione dei visitatori con uno stand dedicato all’analisi genetica, alla prevenzione e alla vaccinazione da Covid-19, per “toccare con mano” l’alta specializzazione offerta con i propri servizi.

Tra le attività previste, giochi interattivi, quiz e materiale informativo, tra cui “Genio del Sequenziamento”, l’illustrazione grafica della tecnica della fluorescenza con cui viene sequenziato il DNA e poi dritti alla pratica con un gioco interattivo per bambini e adulti.

E poi “Genetisti a sorpresa”, con dimostrazioni pratiche sulle differenze tra RNA e DNA, “Lascia la traccia” con tutti i segreti dell’igienizzazione delle mani, e focus sui vaccini anti Covid 19, le loro basi scientifiche e le loro caratteristiche. Il tutto, “in modo semplice, perché la semplicità è la nostra ricchezza”.

Il decreto sull’estensione del Green pass.

Come riposta il nuovo decreto già licenziato dal Consiglio dei Ministri, “dal 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di prevenire la diffusione dell’infezione da SARS-CoV-2″, […]  “ai fini dell’accesso nei luoghi in cui il predetto personale svolge l’attività lavorativa, è fatto obbligo di possedere e di esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19”, per tutti i lavoratori, sia del settore pubblico che privato. Nello specifico, l’obbligo riguarda i privati, il personale delle amministrazioni pubbliche, il personale di autorità indipendenti, enti pubblici economici e organi costituzionali, i titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice e i soggetti, anche esterni, che svolgono a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa o formativa presso le pubbliche amministrazioni.

Chi non si reca al lavoro perché sprovvisto di Green pass viene considerato assente ingiustificato e fin dal primo giorno di assenza avrà lo stipendio sospeso. Nel settore pubblico, dopo 5 giorni di assenza, il rapporto di lavoro viene sospeso fino a presentazione del pass. Nessuna conseguenza disciplinare comunque, sia nel pubblico che nel privato. Nelle aziende con meno di 15 dipendenti sarà possibile sostituire temporaneamente chi è senza certificato.

La certificazione verde è richiesta anche per accedere a scuole e università, feste per cerimonie civili e religiose, Rsa, ristoranti al chiuso, spettacoli aperti al pubblico, eventi sportivi, musei, piscine, palestre, centri benessere, sagre, fiere, convegni, parchi divertimento, centri culturali, sale scommesse, concorsi pubblici e su aerei, navi e traghetti di trasporto interregionale (tranne nello Stretto di Messina) e treni Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità. È necessario anche per spostarsi in autobus che collegano più di due regioni.

Il Green pass ha validità di 270 giorni dalla data di somministrazione per quanto riguarda i vaccini, 180 giorni nei casi di guarigione da Covid. Con tampone negativo, il nuovo decreto estende a 72 ore la validità del tampone molecolare, mentre resta a 48 ore quella del test antigenico.

Pubbliredazionale