Quantcast

La Notte Bianca a L’Aquila conquista i commercianti, “Ce ne vorrebbe una al mese”

Notte bianca aquilana promossa a pieni voti dal commercianti. "Una bella manifestazione, abbiamo lavorato tanto. Speriamo possano esserci altre Notti così in città".

L’Aquila saluta l’estate con la Notte Bianca del Commercio, che ha acceso il sabato del capoluogo. Tanta gente per le vie del centro e commercianti soddisfatti: “Numerosi i visitatori arrivati da fuori. Dovrebbe diventare un appuntamento fisso”.

Un coro di consensi per la Notte Bianca aquilana, promossa a pieni voti dai commercianti del centro che, nella giornata di sabato 19 settembre, hanno tenuto le serrande alzate fino alle 2. Qualcuno fino all’una e trenta della notte, “perché domenica ci sarebbe stato nuovamente da lavorare”. 

L’evento è stato organizzato dal Comune dell’Aquila, con l’obiettivo di rivitalizzare le attività commerciali dopo lo stop forzato causato dall’emergenza Covid. “Abbiamo voluto chiudere l’estate aquilana, ricchissima di eventi di spessore, con un grande momento di festa e di spettacolo”, avevano dichiarato il sindaco Pierluigi Biondi e il vice sindaco, con delega al Commercio e alle Attività produttive Raffaele Daniele. E la Notte Bianca non ha deluso le aspettative. Dallo street food alla Fontana Luminosa, fino a Piazza Duomo dove tra i protagonisti c’è stato Deddy, fresco del successo di Amici e idolo di tantissime giovani.

Una notte bianca in cui a far da cornice ai negozi aperti e alle vetrine addobbate, ci sono stati molti eventi collaterali che hanno riempito gli angoli della città: le piazzette, i cortili, i vicoli.

“È stata una bella manifestazione, credo si possa dire che sia riuscita anche superando le nostre aspettative”, ci racconta Peppe Colaneri, del negozio “La Luna Store”, sul Corso stretto a L’Aquila. “Non mi aspettavo tanta gente a dir la verità. Nella nostra attività sono entrati tanti turisti e, anzi, la presenza di visitatori è stata importante nel corso dell’intera stagione estiva. Anche la domenica di ieri ha visto tanta gente da fuori qui a L’Aquila. Stiamo lavorando e non possiamo che esserne felici”. 

Gianluca Spera del locale Bruno’s ci ha spiegato: “È arrivata gente fin dal pomeriggio. Sabato è stata una giornata viva, abbiamo lavorato tanto e fin dall’aperitivo si notava la differenza rispetto agli altri fine settimana estivi. Ovviamente la stagione calda è stata ricca di eventi, nonostante nella settimana della Perdonanza, causa Covid, non ci siano state tutte quelle iniziative che animavano gli anni scorsi Piazza Charino, dove si trova la nostra attività. Comunque a L’Aquila c’è stato tanto movimento e il nostro locale ha potuto trarne giovamento. Crediamo che, dopo il lockdown e mesi pesanti, il centro dell’Aquila abbia mostrato tanta voglia di tornare a stare insieme, a distrarsi e a vivere la città. È stata davvero una bella estate”. 

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Pierluigi De Matteis, del Cocktail Bar Olimpia Caffè a L’Aquila. “Un’iniziativa bellissima, vorrei che ci fosse una Notte Bianca al mese a L’Aquila”, ci spiega. “Credo che anche i miei colleghi abbiano notato i risultati postitivi della manifestazione. È arrivata tanta gente da fuori città e abbiamo lavorato tanto. Spero davvero che ci possano essere, in futuro, altre Notti bianche e iniziative simili a quella che sabato ha dato nuova vita al nostro centro storico”.