Quantcast

Sharper 2021, torna la Notte europea dei Ricercatori

L'AQUILA torna a tingersi di rosa con SHARPER - La Notte europea dei Ricercatori. Appuntamento il 24 settembre.

L’AQUILA torna a tingersi di rosa con SHARPER – La Notte europea dei Ricercatori. Appuntamento il 24 settembre.

Venerdì 24 settembre, SHARPER – La Notte Europea dei Ricercatori, ritorna a tingere di rosa la città delll’Aquila. Dopo la digital edition dello scorso anno, causa emergenza sanitaria da Covid-19, che ha visto la manifestazione adottare format online per tutti gli eventi proposti, per questa edizione ricercatori e cittadini ritornano ad animare le vie e i luoghi simbolo dell’Aquila. SHARPER – SHAring Researchers’ Passion for Engaging Responsiveness – La Notte Europea dei Ricercatori è uno dei 6 progetti italiani finanziato dalla Commissione Europea e coinvolge 16 città italiane: Ancona, Cagliari, Camerino, Catania, Genova, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Sassari, Terni, Torino, Trento e Trieste. L’evento è organizzato a L’Aquila dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso con la collaborazione del Comune dell’Aquila e del Gran Sasso Science Institute (GSSI) e una rete consolidata negli anni di importanti realtà scientifiche, culturali e istituzionali del territorio quali la Regione Abruzzo, MAXXI L’Aquila, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), società biofarmaceutica Dompé, Leonardo spa, Osservatorio Astronomico D’Abruzzo (INAF), la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, i Vigili del Fuoco, il Dante Labs e tanti altri. È sostenuto inoltre dall’Associazione per l’Insegnamento della Fisica e dall’Associazione Scienza Gran Sasso.

L’evento, in questa edizione, si presenterà in un format ibrido con tante attività in presenza affiancate da una serie di conferenze online, ciò a segnare un voler ritornare a vivere gli eventi in prima persona, ma allo stesso tempo sfruttando il successo dello scorso anno degli eventi online. Questi ultimi saranno fruibili sul sito www.sharper-night.it/sharper-laquila/. Entrambe le modalità avranno lo stesso obiettivo: avvicinare al mondo della ricerca e della scienza più persone possibili, attraverso quel coinvolgimento e quella curiosità che da anni caratterizza proprio l’evento SHARPER.

“Una manifestazione su cui questa amministrazione ha inteso fornire il suo convinto sostegno, che contribuisce a valorizzare temi come la ricerca, la conoscenza e la formazione. Sono questi alcuni dei punti sui quali L’Aquila ha incardinato il suo percorso di rinascita e che sono al centro delle politiche di sviluppo della città e promozione di iniziative rivolte principalmente ai giovani, come molti degli appuntamenti in programma” ha dichiarato il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

Circa 50 eventi che spaziano tra spettacoli, conferenze, incontri con i ricercatori, dimostrazioni, osservazioni, laboratori e giochi, coinvolgeranno la comunità scientifica insieme a famiglie, bambini, ragazzi e adulti, confermando quel rapporto consolidato che si è creato negli anni.

“Nell’ultimo anno abbiamo acquisito una maggiore consapevolezza di come la ricerca scientifica possa avere un enorme impatto sulle nostre vite. – commenta Ezio Previtali, direttore dei LNGS – Un evento come SHARPER permette a tutti di essere partecipi delle conoscenze generate dalle istituzioni scientifiche e culturali. Il contatto diretto tra ricercatori e cittadini garantisce quel dialogo necessario per rendere la ricerca accessibile a tutti”.

La maggior parte delle iniziative in programma saranno ad accesso libero e gratuito, mentre per alcuni eventi è prevista la prenotazione obbligatoria (gratuita): per poter accedere nei luoghi in cui si svolgeranno questi eventi sarà necessario presentarsi, muniti di prenotazione e Green Pass, almeno 20 minuti prima dell’orario indicato. Inoltre, per poter garantire a tutti l’accesso agli eventi con prenotazione, presso Piazza Duomo, nei pomeriggi del 23 e 24 sarà presente una postazione per effettuare i tamponi, in modo da dare la possibilità a chi non ha ancora il Green Pass di accedere agli eventi con prenotazione. Tutte le attività si svolgeranno nel pieno rispetto delle misure di sicurezza sanitaria.

Apri pista di questa edizione di SHARPER, sono i pre-eventi in presenza previsti nella giornata di giovedì 23 settembre. Alle ore 18 presso il MAXXI L’Aquila, la conferenza di Mark O’Connell, giornalista e critico irlandese, dal titolo Appunti da un’apocalisse. Viaggio alla fine del mondo e ritorno, in cui si rifletterà sul significato ultimo della nostra esistenza. Alle ore 21.30 l’Auditorium del Parco ospiterà la conferenza spettacolo Torneo: l’Universo scende in campo, 8 temi big della fisica si sfideranno nell’evento con Fernando Ferroni ed Elisabetta Baracchini, professori del GSSI, e l’autore, comico e conduttore di Radio Deejay Francesco “Ciccio” Lancia, in cui il pubblico sarà coinvolto per decretare il vincitore.

“SHARPER continua ad affermarsi nei bandi europei ma il premio più ambito per noi è che continui a entusiasmare la città con le sue tante iniziative. In particolare, l’interesse che i giovani mostrano per la cultura scientifica è un segno di speranza per una società più consapevole e più giusta”, queste le parole di Eugenio Coccia, rettore del GSSI.

L’inizio della manifestazione è previsto alle ore 16.00 quando gli stand in Piazza Duomo apriranno le porte ai visitatori. Numerosissime le attività dedicate alla ricerca di base e alle innovazioni tecnologiche: il pubblico potrà fare un “viaggio” all’origine dell’Universo accompagnati dai ricercatori dei Laboratori del Gran Sasso e del  Gran Sasso Science Institute, guardare la superficie del nostro Sole e le stelle più brillanti del cielo notturno con gli astronomi dell’Osservatorio astronomico D’Abruzzo, ma anche scoprire come i supercomputer, la realtà virtuale e l’intelligenza artificiale contribuiscono alla ricerca farmacologica in Dompé. Questa edizione vede aggiungersi al network di SHARPER – L’Aquila anche il Dante Labs: “Siamo felici di partecipare a Sharper 2021, perché condividiamo la missione di avvicinare l’umanità alla scienza e vorremmo far capire quanto la scienza sia ormai disponibile per tutti”, queste le parole di Isabella Capannolo, responsabile dell’iniziativa per il Dante Labs. Il padiglione dell’azienda offrirà, per tutta la durata dell’evento, attività interattive e personale qualificato per introdurre neofiti e specialisti al mondo della genomica.

Tecnologie e competenze a supporto e tutela dei cittadini sono alla base delle attività proposte quest’anno da Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco che, come ogni edizione, rinnovano la loro partecipazione e impegno per questo evento.

Il MAXXI L’Aquila ospiterà alle ore 18.00 un incontro dal titolo La lezione della farfalla in cui la Presidente della Fondazione MAXXI Giovanna Melandri dialoga con lo scrittore Daniel Lumera. “Il MAXXI L’Aquila ha accolto con grande entusiasmo l’invito a partecipare a Sharper, La notte dei ricercatori all’Aquila, ricevuto dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e dagli altri organizzatori ai quali siamo legati da rapporti di collaborazione. – dichiara il Direttore del MAXXI L’Aquila, Bartolomeo Pietromarchi – L’idea di far interagire ricerca e arte è del resto una delle linee che caratterizza le attività e le proposte del nostro museo. Seppur con linguaggi diversi, arte e scienza sono animate dalle stesse passioni: la ricerca della verità, l’amore per la conoscenza. Ne abbiamo conferma quotidianamente nel nostro lavoro e puntiamo molto sull’interazione e lo scambio con la ricca comunità scientifica di questo territorio”.

Il Piazzale dell’Emiciclo sarà il teatro di spettacoli e conferenze, a partire dal primo pomeriggio con spettacoli dedicati ai più piccoli come La fisica dei giocolieri e Il gioco dell’equilibrio, per poi proseguire in serata, con eventi dedicati ai più grandi, con il tour virtuale Esplorando i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, guidati da Ezio Previtali, direttore dei LNGS. Di seguito, Occhi al cielo! per un’osservazione delle costellazioni con i ricercatori dell’INAF – Osservatorio Astronomico d’Abruzzo e concludere con uno spettacolo sui Giochi di luce per grandi e piccini.

Presso il Rettorato del GSSI si potrà assistere alle conferenze spettacolo 440 Hz – La natura dell’armonia, che metterà in risalto l’impercettibile legame tra la musica e la fisica, e La botanica non è una cosa seria, che in modo ironico e coinvolgente ci illustrerà segreti e curiosità del mondo della botanica.

L’Auditorium del parco ospiterà due eventi, il primo dedicato alla scoperta della nuova frontiera della vita: il microbiota, dal titolo Siamo moltitudini – Batteri, simbiosi e la vita che ci circonda e il secondo dedicato a Dante e il Big Bang in cui il rettore del GSSI Eugenio Coccia guiderà il pubblico in un viaggio dal sapere antico alla scienza moderna, lungo un sentiero tracciato dalle arti, accompagnato dalla lettura in versi di Valeria Merola (UNIVAQ) e le rielaborazioni musicali della pianista e compositrice Paola Crisigiovanni.

Evento conclusivo di SHARPER sarà l’iniziativa Soccer Match – Sfida di cervelli, il 28 settembre alle ore 19.30: una sfida di calcio che vedrà affrontarsi allo stadio Italo Acconcia, i ricercatori dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e del Gran Sasso Science Institute.

SHARPER è coordinato da Psiquadro, che ha come partner l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN, il Politecnico di Torino, l’Università Politecnica della Marche, l’Università di Cagliari, l’Università di Catania, l’Università di Palermo, l’Università di Perugia,  il Muse di Trento e l’Immaginario Scientifico di Trieste, l’associazione Observa Science in Society. Partecipano inoltre come partner associati l’Università di Camerino, l’Università di Genova, l‘Università di Macerata e l’Università di Sassari.