Quantcast

Mondiali Hockey Inline Roccaraso, l’Italia si arrende agli USA: la cerimonia di apertura del torneo

Mondiali Hockey Inline: Conclusi i quarti di finale femminili a Roccaraso. Sconfitta dell’Italia con il team USA. Vittorie per Francia, Spagna e Colombia. Oggi la cerimonia di apertura del Torneo.

Mondiali Hockey Inline: Conclusi i quarti di finale femminili a Roccaraso. Sconfitta dell’Italia con il team USA. Vittorie per Francia, Spagna e Colombia. Oggi la Cerimonia di apertura del Torneo.

Delineato il quadro delle semifinali femminili nel Mondiale di Hockey Inline di Roccaraso. Ieri al Palaghiaccio Bolino nei quarti l’Italia esce sconfitta per 7 a 0, nel match contro USA. La formazione di Coach Ceschini sarà così costretta a giocarsi il piazzamento dalla 5 alla 8 posizione. Negli altri incontri di giornata la Colombia batte la Lettonia per 3 a 0. Netta vittoria della Spagna sul Messico per 8 a 0. La Francia invece trionfa sull’Argentina per 3 a 1.

Nelle semifinali di oggi, a partire dalle 19.15, si sfideranno Spagna e USA e a seguire Francia contro Colombia.

Prima degli incontri, la Cerimonia di Apertura del Mondiale di Hockey Inline vedrà protagonista il tenore abruzzese Aleandro Mariani che eseguirà l’inno italiano.

Ad esibirsi anche il mezzosoprano Anna Konovalova, la violinista Angela Turchetta e l’Orchestra Associazione Culturale Fontamara. Sono previsti spettacoli di atleti che faranno da coreografia con discipline come Hockey Pista, Skateboarding, Downhill, Roller Freestyle. Il presidente di World Skate, Sabatino Aracu, si è detto orgoglioso di portare una competiziopne cosi importante in Abruzzo. “È stata una preparazione del torneo sofferta, per via della pandemia – ha spiegato il presidente Aracu – Abbiamo trovato subito la disponibilità della Regione. Uno dei pochi palazzetti in grado di ospitare un evento di questa portata è quello di Roccaraso. Sono orgoglioso – ha detto il presidente – di portare il Mondiale nella mia terra”.

La Cerimonia sarà conclusa con i Fuochi Artificiali. Un evento organizzato con tempistiche ristrette, forse come mai accaduto in competizioni mondiali, a causa del Covid e del cambio di sede della manifestazione, Cartagena in Colombia.