Quantcast

Afghanistan, saranno 157 i profughi ospitati in Abruzzo: si lavora al Piano di accoglienza

Lasciato Avezzano, i 1300 profughi hanno preso strade diverse, soprattutto fuori dall'Abruzzo. Si lavora alla ricollocazione 'definitiva': 157 saranno ospitati in Abruzzo. Il punto.

Hanno lasciato l’interporto venerdì gli ultimi profughi afghani rimasti ad Avezzano, parte dei 1300 arrivati nelle scorse settimane. In Abruzzo ne sono rimasti 217. Ma già in settimana si lavorerà ad una nuova ricollocazione di tutti i profughi, per una loro sistemazione definitiva.

I 217 afghani attualmente ospiti in Abruzzo sono stati distribuiti nelle diverse sedi che si erano subito messe a disposizione per l’accoglienza, tra queste Montorio al Vomano ed Ofena. Proprio nel corso della settimana, però, tutti i profughi giunti in Italia nei giorni scorsi – 5000 in totale – saranno ricollocati dalle Prefetture territoriali, chiamate ad effettuare un’attività di individuazione delle strutture a disposizione, in tutta Italia, per la loro accoglienza.

Un altro spostamento in vista, dunque, per tutte le persone già partite dall’Interporto.

Delle 5000 persone giunte in Italia – ci spiega l’ingegnere Silvio Liberatore, a dirigente del Servizio Emergenze della Protezione Civile regionalead Avezzano erano state ospitate 1300 profughi per i quali non era stato possibile trovare una sistemazione negli alberghi. Gli altri 3700 erano stati già assegnati nelle varie regioni italiane, tra cui i 100 che sono stati ospitati a Roccaraso. Poi, dall’Interporto, questi 1300 afghani sono stati ridistribuiti: 217 in Abruzzo, mentre tutti gli altri in varie località italiane. Una delle più grandi è Settimo Torinese”. 

Afghanistan, Biondi: L’Aquila pronta ad ospitare le famiglie presenti in Abruzzo

Una sistemazione, questa, ancora non definitiva, in quanto “nel corso di questa stessa settimana, si dovrebbe arrivare a stabilire la loro collocazione nei CAS e nelle strutture di assegnazione definitiva del Dipartimento dell’Immigrazione e delle Libertà civili, nelle regioni di tutta Italia. In Abruzzo saranno ospitati in totale 157 profughi: non sappiamo se alcuni di loro saranno alcuni tra i 217 afghani attualmente presenti sul nostro territorio”. 

Ad oggi, infatti, tra i profughi presenti sul territorio regionale, la Casa dei Discepoli di Ofena ospita 65 afghani, mentre altri 51 si trovano a Montorio al Vomano. Si è parlato – come spiegano al Capoluogo dal Comune di Montorio – “di una permanenza di circa 15/20 giorni, dopodiché interverranno le Prefetture con un Piano di dislocazione nelle varie strutture di accoglienza, per una permanenza ben più lunga di questa prima da noi garantita”.

Dove saranno sistemati i 157 profughi assegnati alla nostra Regione?

“Non si conoscono ancora con esattezza le destinazioni abruzzesi dei profughi. Al momento una sistemazione è stata trovata nel chietino. Lì è stata già individuata una struttura che ospiterà all’incirca 70 afghani. Sarà proprio la Prefettura – tenendo in considerazione anche il quadro relativo alle presenze degli immigrati nei CAS – a distribuire gli altri profughi sul numero totale assegnato all’Abruzzo”, conclude Liberatore.

 

Foto di: Croce Rossa Avezzano