Quantcast
Il jazz italiano per le terre del sisma, 150 musicisti pronti a conquistare L'Aquila - Il Capoluogo
Musica

Il jazz italiano per le terre del sisma, 150 musicisti pronti a conquistare L’Aquila

L'AQUILA - 150 musicisti e 12 suggestive location, tutto pronto per "Il jazz italiano per le terre del sisma". Tutti i particolari del grande evento previsto per il 4 e 5 settembre.

L’AQUILA – 150 misicisti e 12 suggestive location, tutto pronto per “Il jazz italiano per le terre del sisma”. Tutti i particolari.

Si svolgerà sabato 4 e domenica 5 settembre l’ormai consolidata manifestazione musicale “Il jazz italiano per le terre del sisma”, presentata questa mattina a Palazzo Fibbioni, alla presenza del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, Corrado Beldì, Presidente Associazione Jazz all’Aquila e I-Jazz, Paolo Damiani, Direttore Artistico della manifestazione, Angelo Valori, responsabile organizzativo Jazz all’Aquila, Virgilio Sieni, coreografo, danzatore (progetto speciale in collaborazione con MAXXI L’Aquila), Roberto Marotta, Vice Presidente Fondazione Carispaq e in collegamento video Paolo Fresu, Presidente Federazione Nazionale “Il jazz italiano”, Ada Montellanico, Presidente Associazione “Il jazz va a scuola”.

Oltre 150 i musicisti che si alterneranno per due giorni in 12 suggestive location: San Bernardino, Piazza Duomo, Museo Maxxi, Piazza San Silvestro, Fontana delle 99 Cannelle, Auditorium del Parco, Parco del Castello, Piazza Palazzo, Piazza Santa Maria Paganica, Piazza Santa Margherita, Casa dello studente, Basilica di San Bernardino.

“Un’edizione rinnovata con tre direttori artistici – ha spiegato Paolo Fresu in collegamento video – per il più grande festival jazz italiano, che in 7 anni ha portato a L’Aquila 4mila musicisti. Ora più che mai crediamo che l’arte e la cultura siano fondamentali per la crescita personale e collettiva”.

“Anche l’anno scorso – ha ricordato il sindaco Pierluigi Biondi – mentre tutto il mondo della musica si è fermato, Il jazz italiano per le terre del sisma no, un esempio di determinazione nel principio per il quale nessun evento avverso può fermare la cultura”.

Evento che si terrà in massima sicurezza: “Abbiamo chiesto di mantenere attivo il presidio per vaccinazioni senza prenotazioni a piazza Duomo e la possibilità di effettuare tamponi rapidi, attività che ci ha consentito durante la Perdonanza di individuare alcuni positivi. Siamo pronti ad accogliere musicisti, operatori e i tanti che vorranno venire a L’Aquila e raccontare la rinascita che stiamo vivendo”.

il jazz italiano per le terre del sisma 2021

Solidarietà, inclusione, coralità sono questi i temi portanti della due giorni di concerti e performance che animeranno il Centro dell’Aquila. Il programma dei concerti inizierà già dal pomeriggio del sabato, con inizio dalle ore 16, alla Fontana delle 99 Cannelle per l’arrivo del Cammino Solidale. Saranno circa 150 i musicisti coinvolti anche nel 2021, con rinnovata attenzione ai  progetti delle nuove generazioni e alle produzioni originali; alcuni nomi tra quelli coinvolti: Danilo  Rea, Pietro Tonolo, Ares Tavolazzi, Luca Aquino, Roberto Gatto, Maria Pia De Vito, John De Leo, Anais Drago, Gianpiero Locatelli, Lorenzo Bisogno, Ferdinando Romano; forte anche la presenza di artisti provenienti da altre discipline dello spettacolo come l’attrice Chiara Caselli, il regista Raffaello Fusaro e i danzatori Virgilio Sieni e Karen Lugo. Ed è proprio la presenza di Virgilio Sieni una delle importanti novità di questa edizione oltre che una prima forma di collaborazione tra gli organizzatori della rassegna e il MAXXI L’Aquila, che insieme portano avanti uno degli obiettivi che la manifestazione si pone da sempre: la fertile collaborazione  con il territorio, vera e propria base della rinascita culturale.

Alla luce dei fatti internazionali che coinvolgono tutt’ora l’Afghanistan, i musicisti e gli artisti coinvolti nella manifestazione dedicheranno le loro performance anche alle donne e agli uomini afghani che, oltre al divieto di fare musica e cantare, stanno continuando a subire numerose limitazioni della libertà personale.

[CLICCA QUI per consultare il programma integrale]

[CLICCA QUI per le prenotazioni]

Le interviste

La conferenza stampa

leggi anche
sulle tracce del drago
Eventi
L’Aquila tra jazz e fantasy, un weekend da grandi numeri