Quantcast

Interporto Avezzano, arrivati i primi profughi afghani

Sono arrivati questa sera i profughi afghani attesi all'interporto di Avezzano, come Il Capoluogo aveva annunciato qualche ora fa.

Sono arrivati questa sera i primi profughi afghani attesi all’interporto di Avezzano, come Il Capoluogo aveva annunciato qualche ora fa. In arrivo circa 300 fra uomini, donne e bambini

Erano attesi ieri, nel tardo pomeriggio. Oggi una nuova riunione tecnica, tra il Capo Dipartimento della Croce Rossa e il premier Draghi, per definire i dettagli del trasferimento.

interporto avezzano croce rossa profughi afgani

L’area dell’Interporto, dove è stato allestito il campo d’accoglienza tra ieri e oggi, sarà costantemente sorvegliata dalle forze dell’ordine e i profughi saranno sistemati seguendo le norme Covid, rispettando le tempistiche di sbarco per la quarantena, in base alle singole unità d’arrivo. Gli stessi nuclei familiari potranno condividere medesimi spazi.

Domani mattina la Asl sarà presente con oltre 15 operatori per somministrare le prime vaccinazioni anti covid che saranno precedute da un’altra operazione, consistente nell’attribuzione del codice temporaneo di assistenza.

Tutta l’attività di accoglienza sanitaria fa capo alla task force allestita appositamente dal Dipartimento di prevenzione della Asl al fine di gestire al meglio la complessa gestione dei numerosi profughi.

Gli operatori dell’azienda sanitaria, peraltro, saranno affiancati dai mediatori culturali che serviranno a dialogare con le persone da accogliere in modo da avere la loro piena collaborazione durante le operazioni.
Oltre alla task force della Asl, ai fini dello svolgimento di tutte le altre operazioni logistiche, saranno presenti gruppi militari che assicureranno un lavoro in comune e integrato in base alle rispettive competenze.

Operazione Aquila Omnia, 4832 profughi afghani evacuati dall’inizio delle attività.

Sono 4.832 i cittadini afghani evacuati dal Paese asiatico dall’inizio dell’operazione Aquila. Nella giornata di oggi 551 persone sono state evacuate da Kabul a bordo dei C130J dell’Aeronautica Militare. Nella giornata di oggi sono giunti a Fiumicino 1 KC-767, 1 Boeing 737 e 1 C-17 con a bordo complessivamente nei tre voli 702 cittadini afghani. In serata presso l’aeroporto romano è previsto l’arrivo di ulteriori 2 voli: 1 velivolo KC-767 dell’Aeronautica Militare con 191 persone a bordo ed un C-17 con altri 371 passeggeri.

Dal giugno scorso, quando con l’operazione Aquila 1 furono portati nel nostro Paese 228 afghani, sono 4.832 i cittadini afghani messi in sicurezza, 4.575 (di cui 1.062 donne e 1.146 bambini) quelli già giunti in Italia negli ultimi 12 giorni.

La Difesa ha messo in campo per l’operazione Aquila Omnia, pianificata e diretta dal COVI Comando Operativo di Vertice Interforze, comandato dal Generale Luciano Portolano, 8 aerei, 3 KC767 che si alternano tra l’area di operazione e l’Italia e 5 C130J, questi ultimi dislocati in Kuwait, da cui parte il ponte aereo per Kabul.

Sono oltre 1500 i militari italiani del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI) impegnati su disposizione del ministro della Difesa Lorenzo Guerini in questa complessa operazione per il ponte aereo Roma-Kabul.