Quantcast

Perdonanza 2021, il Fuoco del Morrone attraversa la Valle Subequana

Perdonanza 2021, il Fuoco del Morrone attraversa la Valle Subequana: qui, nella valle che costeggia l'Aterno, il futuro Papa Celestino V compì due miracoli, uno a Castelvecchio Subequo e l'altro ad Acciano.

Perdonanza 2021, il Fuoco del Morrone attraversa la Valle Subequana: qui, nella valle che costeggia l’Aterno, il futuro Papa Celestino V compì due prodigi, uno a Castelvecchio Subequo e l’altro ad Acciano.

Stamattina l’arrivo della fiaccola a Molina Aterno, con il Fuoco del Morrone scortato dal Movimento Celestiniano.

Fuoco del morrone perdonanza 2021 Molina aterno
Fuoco del morrone perdonanza 2021 Molina aterno

La fiaccola è partita il 16 agosto dall’Eremo di Sant’Onofrio (Sulmona) e giungerà all’Aquila, al piazzale di Collemaggio, la sera del 23 agosto.

Perdonanza 2021, inizia il lungo cammino del Fuoco del Morrone

Qui sarà consegnata nelle mani del sindaco Pierluigi Biondi e con essa il primo cittadino accenderà il tripode della pace, dando il via alle celebrazioni della 727esima Perdonanza celestiniana.

Perdonanza 2021, Pietro da Morrone e la Valle Subequana

Il 25 luglio del 1294 Pietro da Morrone iniziò il suo viaggio dall’eremo di Sant’Onofrio al Morrone (Sulmona) verso L’Aquila per arrivare a Collemaggio, dove verrà proclamato con il nome di Papa Celestino V. Nel suo tragitto, sono due i prodigi che gli vengono riconosciuti. A Castelvecchio Subequo, centro francescano, il Santo scese dall’asinello per passare la notte nel convento: un giovane paralitico venne miracolato alla sua presenza.
E ancora, ad Acciano, il 26 luglio:

”Mentre egli passava per il borgo di detto castello di Acciano per andare in L’Aquila a ricevere la corona dell’Apostolato a cui era stato assunto, guarì con la sua benedizione dal male caduco (epilessia) Dorricello, fratello di Berardo di Gordiarno di Acciano, come riferirono Velletta d’Acciano (teste 35) ed Odorisio d’Acciano (teste 37)”

così Lelio Marino, nel suo “Vita e miracoli di S. Pietro Celestino”.

Per questo, come ogni anno, si svolge qui la perdonanza del bambino disabile.

Il Fuoco del Morrone ha fatto tappa, oggi, presso la chiesetta rupestre della Madonna della Sanità di Acciano – per una breve sosta di preghiera in ricordo del prodigio avvenuto il 26 luglio 1294 – e successivamente alla chiesa parrocchiale di Acciano. Poi, attraverso Roccapreturo, Beffi, Succiano e Tione degli Abruzzi, arriverà alle 21 a Santa Maria del Ponte di Tione.

Domani, sabato 21 agosto, la fiaccola ripartirà alle 8.30 da Santa Maria del Ponte e raggiungerà Fontecchio alle 9.30. Sarà poi a Pedicciano (alle 12), a Ripa di Fagnano (alle 16) e a Civitaretenga (alle 17.30).

Alle 18 l’appuntamento più importante, alla chiesa di Santa Maria dei Centurelli nel Comune di Caporciano, nella Piana dei Navelli, per la celebrazione che si terrà in omaggio ai tre riconoscimenti Unesco: la Perdonanza, la Transumanza e l’Alpinismo.

Perdonanza 2021, il Fuoco del Morrone a Santa Maria dei Centurelli: nel ricordo di Giovanna di Matteo

Splendido esempio di Chiesa Celestina, la chiesa di Santa Maria dei Centurelli è sita sul tratturo L’Aquila – Foggia ed è gestita dal movimento Celestiniano che organizza anche quest’anno il Cammino del Perdono, parte integrante della festa della Perdonanza Celestiniana iscritta dal 2019 nella Lista rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO.

Il denso programma del pomeriggio, destinato alle Comunità locali, prevede:

nella prima parte alle ore 17,30 arrivo degli Sbandieratori e dei Gruppi Storici con esibizioni e animazione esterna e alle ore 18.00 l’arrivo della Fiaccola e l’accensione del tripode all’esterno della chiesa.

Alle ore 18,15 avrà inizio la cerimonia della “lucerna del Perdono” cui seguirà una preghiera di ringraziamento e benedizione del Fuoco da parte dei parroci presenti e la rituale lettura e firma della pergamena della Perdonanza locale da parte dei Sindaci e Parroci.

Particolare attenzione quest’anno sarà data alla consegna ai Sindaci presenti del Diploma di appartenenza alle Comunità “Perdonanza Unesco” . Saranno presenti i Sindaci dei Comuni di Caporciano, San Pio delle Camere, Prata D’Ansidonia, Navelli. Per la città dell’Aquila sarà presente il Vice Sindaco Dott.Avv. Raffaele Daniele. Brevi interventi di saluto sono previsti da parte dei rappresentanti della Regione Abruzzo e della Provincia dell’Aquila

La seconda parte della serata, promossa dall’Associazione Comitato Festa della Perdonanza Celestiniana, costituita ai sensi delle direttive UNESCO-ICH è dedicata alla 727 Perdonanza Celestiniana e al ricordo della Dott.ssa Giovanna Di Matteo, già Decano della stessa Associazione.

L’ introduzione alla Perdonanza Celestiniana sarà effettuata da S.E. Mons. Orlando Antonini Decano dell’Associazione Comitato Festa della Perdonanza cui seguirà un’allocuzione sui Patrimoni Unesco Immateriali da parte del Dott. Massimo Alesii, Decano dell’Associazione. Il ricordo della Dott.ssa Giovanna Di Matteo sarà affidato al Ten.Col. Pietro Piccirilli, da anni membro dell’Associazione UOMINI D’ARME organizzatrice del Corteo della Bolla e ad esso seguirà la proiezione in anteprima del Docufilm “Il segno del perdono”, per la regia di Marco Zaccarelli, produzione di Visioni Future di Luca Cococcetta