Quantcast

Simone Cristicchi al Tagliacozzo Festival con le Lettere dal Manicomio

Tagliacozzo Festival ospita lo spettacolo campione di incassi del grande artista italiano Simone Cristicchi, “Lettere dal Manicomio - Epistolario dalla Nave dei Folli”.

Tagliacozzo Festival, arriva Simone Cristicchi con le Lettere dal Manicomio.

Oggi, giovedì 19 Agosto ore 21.30, Tagliacozzo Festival ospita lo spettacolo campione di incassi del grande artista italiano Simone Cristicchi, “Lettere dal Manicomio – Epistolario dalla Nave dei Folli”, di e con Simone Cristicchi voce cantante e recitante, Mercedes Martini, Elisabetta Salvatori, Tommaso Taddei voci recitanti, Riccardo Corso chitarra.

Nel 1980, nell’archivio del manicomio di San Girolamo a Volterra, un gruppo di medici ancora operanti in quelle strutture, rinvenne all’interno delle cartelle cliniche, migliaia di lettere e cartoline scritte dai pazienti e mai spedite, cariche di sogni, fantasie, speranze e richieste di aiuto. Ispirandosi a un materiale così intimo e prezioso, Simone Cristicchi realizza uno spettacolo emozionante che induce chi ascolta ad un sentimento di profonda empatia.

“Lettere dal manicomio” è un ritorno al passato, prima della psichiatria democratica di Franco Basaglia e della chiusura dei manicomi, ma ha anche la necessità attuale nel voler superare lo stigma invisibile, che ancora oggi è presente nei confronti del malato mentale.

Tra monologhi e canzoni, Cristicchi e gli altri tre attori prestano la loro voce alle parole dei matti, portando metaforicamente “a destinazione” i loro messaggi, trasformando lo spettacolo teatrale in un vero atto di giustizia.

“È uno spettacolo straordinario – dice Jacopo Sipari – che abbiamo fortemente voluto. La sensibilizzazione per un tema così importante è un atto dovuto che questo Festival vuole fare. Ringraziamo Simone Cristicchi che ancora una volta ci regala un momento unico di grande empatia”.

Simone Cristicchi (Roma, 5 febbraio 1977) è un cantautore, attore teatrale e scrittore italiano. È stato il vincitore del Festival di Sanremo 2007 con il brano Ti regalerò una rosa. Dal 2017 al marzo 2020 è stato direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo.