Quantcast

Castello di Celano, dopo 20 anni un protocollo d’intesa con il Comune per la gestione

Il 4 agosto è stato protocollato un documento storico tra il Comune di Celano e la Direzione Regionale Musei d’Abruzzo. Il documento sancisce finalmente una vera collaborazione tra l’Ente e il Castello Piccolomini.

Dopo 20 anni arriva il protocollo d’intesa per una gestione congiunta e collaborativa del Castello di Celano con l’amministrazione locale. I dettagli

Il 4 agosto è stato protocollato un documento storico tra il Comune di Celano e il Ministero della Cultura –Direzione Regionale Musei d’Abruzzo. Il documento sancisce finalmente una vera e propria collaborazione tra l’Ente e il Castello Piccolomini. Saranno a disposizione del Comune per eventi, iniziative, mostre, concerti ecc, alcuni spazi del maniero, quali la lizza esterna, il cortile interno, la sala conferenza e una sala all’interno del castello stesso.

In cambio il Comune si impegna a sostenere lavori di manutenzione delle aree verdi del castello, a dare un contributo per eventuali opere di facchinaggio per mostre del MIC. L’Ente inoltre metterà a disposizione anche l’Ufficio Turistico comunale per la distribuzione del materiale inerente i servizi del museo e le relative informazioni.

“Era un preciso obbiettivo che insieme ai colleghi di maggioranza ci eravamo prefissati sin dall’inizio del nostro mandato e che finalmente abbiamo raggiunto, anche grazie al buon senso e spirito di collaborazione del Direttore regionale Musei Abruzzo dott.ssa Mariastella Margozzi, che ringrazio doverosamente e con la quale sono convinto che negli anni riusciremo ad accrescere ulteriormente la visibilità e il prestigio del Castello Piccolomini, con un programma di eventi condiviso e di alto spessore”, dichiara il sindaco Santilli.

“Abbiamo raggiunto un accordo di straordinario rilievo. Finalmente dopo decenni siamo riusciti a trovare un accordo condiviso con la Direzione del museo culturale più visitato d’Abruzzo, ma di cui la città non poteva trarne beneficio a pieno – dichiara l’assessore De Santis – Collaboreremo e lavoreremo fianco a fianco con la direttrice del Castello, la Dott.ssa Geltrude Di Matteo e lo faremo consapevoli dell’enorme potenziale di Celano, che con la sua cultura, la tradizione e le numerose peculiarità storico-artistiche ha tantissimo da dire, diventando un riferimento non solo per l’Abruzzo, ma anche per l’Italia. Lo faremo per i celanesi e per i numerosi turisti che ogni anno visitano la nostra bella Città”.