Quantcast

Per non dimenticare Serena Durastante: escursione nella notte di San Lorenzo

A Monte Cabbia la notte di S. Lorenzo per onorare il ricordo e la memoria di Serena Durastante con l’iniziativa “Luce dei Ricordi”

A Monte Cabbia la notte di S. Lorenzo per onorare il ricordo e la memoria di Serena Durastante con l’iniziativa “Luce dei Ricordi”

Domani 10 agosto 2021, notte di S. Lorenzo quindi di stelle cadenti e desideri, il Lazio Club Cesaproba, in collaborazione con l’Associazione Culturale Cesaproba 96 e Rinnovamento di Cabbia di Montereale, ricorda in un’escursione notturna Serena Durastante, la giovane mamma perita all’alba del 14 aprile in un terribile incidente stradale mentre si recava al lavoro sulla statale 260 Picente, nel tratto tra Pizzoli e Cagnano Amiterno.

Un destino atroce che mise la parola fine ai progetti di vita e alla giovane esistenza di Serena: una donna, ancor prima che una mamma, buona, altruista e generosa. Raggiungeremo Monte Cabbia a quota 1512 mt, ove due anni fa fu installata una “Croce di Vetta” in suo ricordo, dopo una lunga passeggiata tra sentieri, splendide faggete e monti circostanti che all’orizzonte sembrano confondersi con il cielo dando la sensazione dell’infinito e sembra riflettano il sorriso di Serena. La partenza è prevista per le ore 16.30 da piazza Lucia Fluttuante ove c‘incammineremo, tutti insieme verso la Croce di Vetta. L’arrivo, come da programma, è previsto al calar del sole e seguirà dei momenti di raccoglimento durante i quali chi vorrà potrà esprimere un pensiero o recitare una poesia.

E’ a tutti noto che il dolore per la tragedia della famiglia Durastante è ancora vivo in loro ed in tutta la Comunità che gli è vicina con sentimenti di affetto e solidarietà.

Esso potrà diminuire, nascondersi in un angolo del cuore di chi ha conosciuto Serena nel tentativo di rendersi sopportabile, ma sparire mai. Eppure sono già trascorsi più di due anni da quella maledetta domenica d’aprile in cui la ragazza perì nello schianto. Siamo ancora davvero increduli di fronte a questa giovane vita spezzata e ci auguriamo che quanto accaduto a Serena non succeda mai più a nessuno.

luci per serena durastante

Suggestivo il percorso di ritorno con tante luci in fila indiana che illumineranno la notte di S. Lorenzo mentre, di tanto in tanto, si vedranno, in cielo delle stelle cadenti. Con lei le Comunità di Marana e Cesaproba hanno perso l’amica di tanti, la donna e la madre di due bambini ancora in età di sostegno la grande lavoratrice che ha sempre svolto il suo lavoro con saggezza e spirito di servizio.

Tanti sono stati gli eventi che la Comunità ha tributato alla memoria della propria compaesana. Ultimo in ordine di tempo lo scorso 18 luglio, giorno del suo compleanno, il secondo Memorial in quanto lo scorso anno fu sospeso per il Covid. Ci auguriamo che esse divengano tradizione e Serena viva in eterno attraverso il ricordo. A distanza di due anni dalla scomparsa manca alla Comunità, ed in primis alla famiglia, la sua presenza , la sua cordialità, la sua umanità, il suo spirito, quella solidarietà che è un valore universale.

Al rientro ci sarà un rinfresco per tutti i partecipanti nella sede dell’Associazione Culturale. Si ringrazia il Lazio Club Cesaproba nella persona del presidente, Giovanna Lorusso, e quanti hanno collaborato e partecipato a questo toccante evento denominato “Luce dei Ricordi”.

Anche se si è all’aperto e vista la difficile situazione pandemica generale tutti sono tenuti al rispetto delle norme anti Covid 19 consistenti nell’indossare la mascherina e mantenere obbligatoriamente il distanziamento.