Quantcast

L’Aquila, martedì con picchi di 39 gradi: la settimana più calda dell’estate previsioni

Le previsioni del tempo per domani, martedì 10 agosto, a cura di Meteo Aquilano.

Previsioni roventi quelle per martedì 10 agosto. Picchi di 37-39°: sarà la settimana più calda dell’estate.

Un primo picco della forte ondata di calore, che sta caratterizzando la fase centrale del mese di agosto, si avrà tra martedì e mercoledì. Il promontorio anticiclonico di matrice sub-tropicale raggiugerà l’apice della sua estensione e forza in termini di geopotenziali in seno al Mediterraneo centrale. Non si farà fatica a superare i 40°C nelle vallate della fascia centrale della regione, mentre nell’Aquilano si raggiungeranno i 37-39°C.

Durante la notte, soltanto nei fondovalle appenninici si potrà avere un pò di refrigerio, con temperature minime al di sotto o prossime ai 20°C. Lungo la costa sarà la sensazione di afa a farla da padrone, con temperature più contenute ma elevati tassi di umidità.

La giornata di martedì vedrà cielo sereno al mattino, ma con sabbia in sospensione. Al pomeriggio/sera sopraggiungerà qualche velatura o corpo nuvoloso medio-alto da ovest, senza rischio di precipitazioni.

Temperature minime e massime in ulteriore aumento (MIN: +14/+19°C, MAX: +33/+39°C). Venti deboli, con rinforzi moderati sui monti, sud-occidentali.
(Francesco De Angelis)

Le previsioni su scala regionale sono sul sito: www.meteoaquilano.it

L’anticiclone subtropicale africano Lucifero si sta espandendo con sempre maggiore forza: quella appena iniziata sarà la settimana più calda dell’estate 2021 – scrive l’ANSA – con temperature che potranno raggiungere i 47-48° gradi al Sud. Il sito www.iLMeteo.it comunica che la massa d’aria in arrivo si preannuncia rovente fino a 28/30 gradi a 1500 metri di altezza che questo potrebbe tradursi in temperature massime fino a 47-48 gradi al Sud e sulle due Isole Maggiori tra martedì 10 e giovedì 12 agosto. Ma i termometri saliranno anche al Centro-Nord: fino
a 38 gradi a Roma, Firenze, Bologna, ci penserà l’afa a rendere il tutto più insopportabile.