Quantcast

Chiusura tribunali, riparte lo sciopero della fame

SULMONA - La protesta degli avvocati contro la chiusura dei Tribunali minori: Elisabetta Bianchi riprende lo sciopero della fame e occupa i locali dell'Ordine.

SULMONA – La protesta degli avvocati contro la chiusura dei Tribunali minori: Elisabetta Bianchi riprende lo sciopero della fame e occupa i locali dell’Ordine.

“Comunico che all’esito dei lavori parlamentari in relazione alla sorte dell’emendamento circa il differimento della chiusura dei palazzi di Giustizia abruzzesi ed in particolare quello di Sulmona, ho deciso di revocare da ora la sospensione dello sciopero della fame sancita nel 2013 all’esito dell’accordo tra Ministero della Giustizia ed Ordine degli Avvocati di Sulmona”. Lo comunica l’avvocato e consigliera comunale di centrodestra, Elisabetta Bianchi, che spiega: “Per l’effetto rimarrò a disposizione astenendomi dal cibo e con la sola idratazione presso i locali di pertinenza dell’ordine degli Avvocati di Sulmona”.

La decisione è stata presa a seguito dello stralcio dell’emendamento per la proroga della chiusura dei Tribunali minori decisa dalla presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ed è piovuta come un fulmine a ciel sereno per un provvedimento voluto dalla totalità delle forze politiche, ma stralciato per cavilli tecnici che solitamente non vengono considerati, per provvedimenti voluti all’unanimità. Invece la mannaia dello stralcio è caduta sull’emendamento, provocando proteste da parte di tutte le forze politiche e anche da parte degli Ordini degli Avvocati.