Quantcast

Festival Tagliacozzo, si inizia con Dante in Musica

37° Festival Tagliacozzo, si comincia. Marco Frisina con Dante in musica per l'inaugurazione. Il ricavato in beneficenza all'Ospedale.

37° Festival Tagliacozzo, si comincia. Marco Frisina con Dante in musica per l’inaugurazione. Il ricavato in beneficenza all’Ospedale.

Giovedì 29 Luglio, ore 21.30, la meravigliosa cornice di Piazza Obelisco accoglie l’inaugurazione della 37ª edizione del Festival Internazionale di Mezza Estate – Tagliacozzo Festival. Tantissimi gli ospiti istituzionali attesi per un’inaugurazione memorabile con la rappresentazione di “Dante in Musica” tratto dall’Opera “La Divina Commedia Opera Musical”, spettacolo creato dalla Mic Musical International Company in occasione dei 700 anni dalla morte del sommo poeta.

Tagliacozzo, che già aveva celebrato il poeta fiorentino lo scorso 2019 erigendo una statua commemorativa alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella, apre quindi la 37^ stagione e il lungo “weekend dantesco” con l’esecuzione di uno dei musical più famosi del territorio nazionale scritto e diretto dal grande direttore d’orchestra e compositore italiano Mons. Marco Frisina, per l’occasione, sul podio dell’Orchestra Scarlatti Young, erede della gloriosa orchestra della Rai di Napoli.

“L’Italia, il Mondo, in questo 2021, celebrano il Sommo poeta, a 700 anni dalla morte”, afferma il Sindaco Vincenzo Giovagnorio, “anche Tagliacozzo non poteva esimersi dal rendere onore a Dante Alighieri con la manifestazione culturale più importante della Municipalità che è il Festival Internazionale di Mezza Estate. La fama della nostra Città è resa imperitura dalla celebre citazione nella Divina Commedia che evoca il fatto d’armi tra Corradino di Svevia e Carlo d’Angiò, allorché il giovane imperatore germanico soccombette in battaglia per lo stratagemma dei francesi”.

Basato sul decorso dei canti della Divina Commedia, lo spettacolo ripercorre i momenti più noti ed emozionanti del capolavoro dantesco, da Paolo e Francesca al Conte Ugolino, da Ulisse a Pia de’ Tolomei, immergendo gli spettatori in un mondo onirico di straordinario impatto emotivo. Con la regia di Andrea Ortis su libretto di Gianmario Pagano e Andrea Ortis, le musiche di Marco Frisina, coreografia di Massimiliano Volpini e disegno luci di Virginio Levrio lo spettacolo racconta il periglioso viaggio dell’uomo Dante attraverso i tre mondi ultraterreni, Inferno, Purgatorio e Paradiso proponendo l’utilizzo del testo in volgare trecentesco in una dimensione scenica coinvolgente ed elegante. Particolarmente imponente il cast coinvolto con tutti i cantanti originali del Musical, il corpo di ballo e l’Orchestra per uno spettacolo davvero unico.

“Siamo davvero onorati di aprire questo 37° Festival di Tagliacozzo con la Divina Commedia diretta dallo straordinario maestro Marco Frisina, una delle perle più preziose del nostro panorama musicale italiano”, così il direttore artistico, il Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli, “L’attesissimo spettacolo, particolarmente coinvolgente, resterà nei cuori di tutti i nostri affezionati e darà il “la” ad una settimana celebrativa dedicata al Sommo Poeta. Tagliacozzo è l’unica città abruzzese citata nella Divina Commedia e questo, soprattutto in un anno celebrativo così importante, non poteva non essere ricordato”.

Una inaugurazione all’insegna della beneficenza, come ormai di tradizione a Tagliacozzo. “Tutto il ricavato – dichiara l’Assessore Chiara Nanni – verrà devoluto in beneficenza all’Ospedale di Tagliacozzo. Crediamo sia essenziale, soprattutto in un anno particolare come questo, dare un piccolo contributo per il sostegno alla sanità nella nostra Regione”.

Il lungo week end dell’inaugurazione interamente dedicato a Dante continuerà poi il giorno 30 Luglio con il progetto “Dante at the Opera” dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, un lungo viaggio sui temi danteschi nelle opere liriche italiane, il 31 Luglio con l’attesissimo spettacolo “la Bestiale Commedia” di Vinicio Capossela per concludersi il 1° Agosto con Michele Mirabella che racconta il “suo Dante” nello spettacolo “Ma misi me per l’alto mare aperto”. Al sommo poeta, è dedicato inoltre l’intero spot di questa 37^ edizione del Fime, realizzato da Raffaele Castiglione Morelli e presentato nelle sale del Senato.

Mons. Marco Frisina, è un presbitero, compositore e direttore di coro italiano. Nel 1984 ha fondato – e da allora dirige – il Coro della diocesi di Roma, attualmente composto da oltre 250 elementi. Nel 1991 ha avuto inizio anche la sua collaborazione al progetto internazionale della Rai “Bibbia” sia come consulente biblista che autore delle musiche. Oltre a sei film del “Progetto Bibbia”, negli anni ha composto le colonne sonore di molti film a tema storico e religioso realizzati per Rai e Mediaset, tra i quali Michele Strogoff, Papa Giovanni, Giovanni Paolo II, Edda Ciano, Callas e Onassis, Pompei, Puccini, Paolo VI, Preferisco il Paradiso. Ha composto ed eseguito dinanzi ai pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI ventiquattro Oratori sacri ispirati a personaggi biblici o alla vita di grandi santi. Cappellano di Sua Santità dal 1993, nel 1997 è stato nominato da Giovanni Paolo II accademico virtuoso ordinario dell’Accademia dei Virtuosi al Pantheon. Nel 2011 è stato responsabile musicale per la diocesi di Roma nelle liturgie della beatificazione di Giovanni Paolo II, del quale ha composto anche l’Inno Ufficiale. Sempre nel 2011 ha diretto il Coro della diocesi di Roma nella sua prima tournée negli Stati Uniti, esibendosi nella Cattedrale di New York e nei più importanti teatri del New Jersey proponendo con successo sia brani sacri che brani tratti dalla tradizione musicale italiana. Dal 2015 è direttore artistico del “Concerto con i Poveri e per i Poveri” che si tiene nell’Aula Paolo VI del Vaticano, che ha visto la partecipazione di Daniel Oren, Ennio Morricone e Nicola Piovani.