Quantcast

ASM apre al territorio, 9 ecoisole per i comuni soci

L'AQUILA - Presentate le 9 ecoisole che l'ASM ha messo a disposizione dei comuni di Campotosto, Montereale, Capitignano e San Pio delle Camere.

L’AQUILA – Presentate le 9 ecoisole che l’ASM ha messo a disposizione dei comuni di Campotosto, Montereale, Capitignano e San Pio delle Camere.

Si è svolta questa mattina presso il piazzale ASM di Bazzano la presentazione delle 9 ecoisole a disposizione dei comuni di Campotosto, Montereale, Capitignano e San Pio delle Camere, presenti all’incontro – insieme al sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, all’assessore Fabrizio Taranta e all’amministratore unico ASM, Lanfranco Massimi – con i rispettivi sindaci Luigi Cannavicci, Massimiliano Giorgi, Maurizio Pelosi e Pio Feneziani.

ecoisole asm comuni
ecoisole asm comuni

“Finalmente ASM si apre al territorio – ha sottolineato il sindaco Biondi per l’occasione – dopo anni di isolamento”. Ai comuni soci, la stessa tipologia di ecoisole già sperimentate con ottimi risultati a L’Aquila, tanto che nel bilancio, come sottolineato dall’assessore Taranta, sono già pronti fondi per l’acquisto di altre ecoisole, ultima delle quali inaugurata per il mercato di Piazza d’Armi.

Soddisfatti i sindaci di Campotosto, Montereale, Capitignano e San Pio delle Camere, per un servizio ai cittadini che va ad implementare la raccolta differenziata, ma anche ad agevolare i turisti presenti sul territorio. Le ecoisole, infatti, saranno installate in posti strategici del territorio, come ai margini del lago di Campotosto, in estate preso d’assalto da vacanzieri e camperisti.

ecoisole asm comuni

Un servizio in più, ma anche uno stimolo a differenziare meglio, in quanto le ecoisole sono controllate. Per conferire i rifiuti serve infatti la tessera con il codice fiscale ed è attiva anche la videosorveglianza. Le ecoisole sono anche dotate di sensori che comunicano automaticamente quando i bidoni sono quasi pieni e vanni svuotati.

Le interviste.

La diretta della presentazione.

Per poter conferire i rifiuti differenziati presso l’Ecoisola i cittadini potranno usare  la propria tessera sanitaria , passando  la barra magnetica nel lettore  o  posizionare il codice numerico della tessera sul lettore.

Le Ecoisole sono dotate di 5 bocchette dove inserire i rifiuti differenziati, che si aprono dopo la lettura del codice fiscale e successivamente  sfiorando il lettore posizionato sotto la bocchetta.

Nelle Ecoisole si smaltiscono  CARTA, PLASTICA e METALLI, ORGANICO, VETRO e INDIFFERENZIATO, lateralmente si trovano piccole bocchette per  PILE esauste, FARMACI scaduti, e piccoli RAEE (es. telefonini)

All’interno vi sono  dei sensori ottici che permettono, da remoto all’ASM di verificare il livello del conferimento dei rifiuti ed allertare l’intervento di svuotamento.

Le ECOISOLE per il proprio funzionamento sono dotate di pannelli solari.

Per un accurato controllo, le ECOISOLE sono provviste di telecamere di sorveglianza e, in caso di necessità sarà possibile inviare il video alle autorità competenti.

Ogni ECOISOLA è personalizzata con foto  realizzata in alta risoluzione.

Le caratteristiche tecniche sono:
–              Superficie occupata circa 15 mq;
–              N. 5 contenitori da lt 1.100;
–              Lettore per apertura portellone;
–              Telecamere di controllo.
–            Pannelli solari

Dimensioni:
6.25 metri di lunghezza;
2.35 metri di larghezza;
2.10 metri di altezza.