Quantcast

Tenta di dare fuoco a una donna, arrestato 43enne

Arrestato 43enne macedone residente a L'Aquila, accusato di aver tentato di dare fuoco a una donna con la benzina.

Cosparge di benzina una donna con cui aveva avuto un diverbio e tenta di darle fuoco; per questo motivo è stato arrestato a L’Aquila un 43enne macedone, con l’accusa di tentato omicidio aggravato.

La donna, di origine romena, conosceva da tempo l’uomo. Un diverbio tra i due ha scatenato la follia dell’arrestato. L’episodio è accaduto a L’Aquila in via della Croce Rossa e non a Tempera come era trapelato in un primo momento.

La donna è stata salvata dall’intervento tempestivo dei Carabinieri.

Secondo quanto riportato dal Messaggero, inbase a quanto riferito da alcuni testimoni e dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, l’uomo avrebbe gettato sulla donna del liquido infiammabile, forse benzina, e avrebbe poi preso un accendino.

A quel punto la vittima, per istinto di sopravvivenza, si sarebbe gettata tra le braccia del proprio aguzzino, nonostante i tentativi di lui di allontanarla. A salvarla sarebbero stati dei vicini di casa che, aprendo il portone, le hanno permesso di trovare riparo.

Il pm titolare del fascicolo, Stefano Gallo, ha contestato all’uomo – difeso dall’avvocato Ferdinando Paone –, il reato di tentato omicidio, aggravato dalla premeditazione e dall’utilizzo del liquido infiammabile insieme agli atti persecutori e stalking.