Verso la presentazione

Jazz italiano per le terre del sisma, L’Aquila si prepara: concerti, cammini e voglia di ripartire

Torna il Jazz italiano per le terre del sisma, pronto a rianimare il centro storico dell'Aquila. 7 giorni di cammino e due giorni speciali a L'Aquila, ricchi di eventi.

Torna il Jazz italiano per le terre del sisma, pronto a rianimare il centro storico dell’Aquila. 7 giorni di cammino e due giorni speciali a L’Aquila, ricchi di eventi.

Musicisti provenienti da tutta Italia e un mix di stili e iniziative che regaleranno due giornate speciali, all’insegna dell’arte, per riportare armonia nei luoghi che stanno rinascendo, giorno dopo giorno. A Roma la conferenza stampa di presentazione della manifestazione Il Jazz italiano per le terre del sisma.

La presentazione de “Il Jazz italiano per le terre del sisma” ci sarà nella Sala Spadolini del Ministero della Cultura, a Roma.

Fin dal 2015 l’evento si propone a supporto delle popolazioni colpite dal terremoto, con l’associazione Jazz all’Aquila, il contributo del MIBACT, del Comune dell’Aquila, della SIAE e Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano”, con il supporto di NuovoIMAIE e Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila.

Nel 2019, invece, nasce il progetto “Il Jazz italiano per le terre del sisma – Marcia solidale”: un vero e proprio cammino musicale che attraversa le terre del Centro Italia colpite dal terremoto del 2016. Un cratere risvegliato e coccolato a suon di musica Jazz: dall’Abruzzo alle Marche, dall’Umbria al Lazio, senza dimenticare i bellissimi Parchi naturali.

Per il 2021 il progetto sarà caratterizzato da due giornate di musica nel centro della città de L’Aquila preceduto dal Cammino Solidale: una settimana di concerti e trekking nel cuore delle Terre del Sisma tra Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo organizzata da Jazz all’Aquila in collaborazione con I-Jazz, Associazione MusiCamDo e Associazione Fara Music.

Il Jazz italiano per le terre del sisma, per questo 2021, riabbraccerà il centro storico aquilano con musicisti provenienti da ogni dove, in formazioni miste: vuol, trio, combo, big band e solo. Non solo: la manifestazione includerà laboratori per bambini, in postazioni distribuite in tutta la città.

Sarà, ancora una volta, la festa della musica e della vita: due giornate innovative, sorprendenti, artistiche ed esplosive per riscoprire i luoghi di interesse, naturalistico ed architettonico del capoluogo d’Abruzzo.

Alla conferenza interverranno: Antonio Parente, Direttore Generale Spettacolo dal Vivo, Gaetano Blandini, Direttore Generale SIAE, Pierluigi Biondi, Sindaco dell’Aquila, Andrea Miccichè, Presidente NUOVOIMAIE, Paolo Fresu, Presidente Federazione Nazionale “Il jazz italiano”, Corrado Beldì, Presidente Associazione Jazz all’Aquila e I-Jazz, Paolo Damiani e Alessandro Fedrigo, Direttori Artistici della manifestazione, Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI L’Aquila e MAXXI Arte, Daniele Massimi, Direttore artistico Associazione Musicamdo organizzazione Terre del Sisma-Cammino Solidlae insieme ad Associazione Fara Music.

 

 

 

Foto repertorio

 

 

leggi anche
il jazz italiano per le terre del sisma
Il programma
Il Jazz italiano per le terre del sisma, 4 e 5 settembre a L’Aquila festa di musica: il programma
sulle tracce del drago
Eventi
L’Aquila tra jazz e fantasy, un weekend da grandi numeri