Quantcast

Atti vandalici in un locale in centro: la rabbia del gestore

Atti vandalici in centro storico ai danni di un locale. Il gestore esasperato: "Intensificate i controlli, siamo preda e vittime di rappresaglie quotidiane".

Un tentativo di scasso, un atto vandalico ai danni del gestore di un locale in centro storico, situato in una traversa di Piazza Palazzo.

L’ennesimo atto vandalico ai danni di un’attività che, da quando ha riaperto, fa i conti con i pochi controlli e una “mala movida” che esaspera i residenti del centro, i gestori, gli avventori che vorrebbero solo trascorrere una serata in tranquillità.

L’atto vandalico, consistente nel tentativo di rompere la serratura del locale, è avvenuto ieri notte, durante il giorno di riposo settimanale.

La vittima è un giovane gestore, che ha aperto la sua attività a marzo 2020, in pieno lockdown e, poche settimane fa, aveva denunciato sulle pagine del Capoluogo, la situazione da “Far West” in cui si trovano piazza Palazzo e le vie limitrofe.

Oltre la movida, la testimonianza: bande di minori terrorizzano il centro

“Rinnovo l’invito – dice il gestore al Capoluogo – Venite a vedere cosa succede in questa zona dal pomeriggio alla sera: siamo ormai preda di atti vandalici e scorrettezze che avvengono a cadenza quotidiana. Oggi la serratura, domani magari mi spaccheranno una vetrina…”

“Ho fatto denuncia ai Carabinieri, ho riparato il guasto, ma mi sento completamente abbandonato. Ieri il locale era chiuso, fino a una certa ora però ero dentro per fare dei lavoretti. Tutto ciò quindi è avvenuto almeno dopo le 11, un orario in cui in città comunque dovrebbero esserci dei controlli“.

“La piazza e le strade intorno sono abbandonate, nonostante siano tanti i locali ad aver riaperto. Sono piccoli sfregi quelli che riceviamo, danni per fortuna non ingenti, ma la situazione comunque avvilisce”.

“Ho chiesto, abbiamo chiesto con altri colleghi, di intensificare i controlli: basterebbe solo  un po’ più di monitoraggio. Intanto ci stiamo attrezzando per la videosorveglianza, speriamo che possa essere un deterrente“.

“Il centro storico è di tutti ed è fatto dai residenti, dai gestori dei locali, dai commercianti, dagli avventori. Andando avanti di questo passo, viene solo voglia di fuggire!”.

Movida molesta: “Viene voglia di fuggire dal centro storico”