Quantcast
Chiusura statale Popoli Sulmona, sindaci sul piede di guerra: scatta il ricorso al TAR - Il Capoluogo
Attualita'

Chiusura statale Popoli Sulmona, sindaci sul piede di guerra: scatta il ricorso al TAR

Caos per la chiusura della statale "Tiburtina Valeria" tra Popoli e Sulmona: "Enti locali non coinvolti". Sindaci al contrattacco.

Caos per la chiusura della statale “Tiburtina Valeria” tra Popoli e Sulmona: “Enti locali non coinvolti”. Sindaci al contrattacco.

È chiusa da pochi giorni ma ha già prodotto caos e disagi la chiusura della strada statale “Tiburtina Valeria” che collega Popoli a Sulmona. Una chiusura che salvo imprevisti durerà un mese per lavori di raccordo fra la viabilità esistente e la viabilità in progetto. A ciò si aggiunge la chiusura in entrata del casello della A25 dello svincolo Bussi Popoli, una situazione ferma da tempo a causa di una diatriba tra ANAS e Strada dei Parchi.

Chiusura statale Popoli Sulmona, caos a Vittorito e ricorso al TAR del Comune di Popoli.

La giunta comunale di Popoli, nella giornata di ieri, ha approvato una delibera per procedere con un ricorso al TAR contro la chiusura della “Tiburtina Valeria”. “Sono lavori che certamente vanno fatti – spiega al Capoluogo.it il sindaco di Popoli Concezio Galli – ma contestiamo innanzitutto il mancato confronto con gli enti locali, al di là di una semplice comunicazione arrivata qualche giorno prima. Inoltre non è stato tenuto conto della viabilità alternativa, che non garantisce standard di sicurezza, né può reggere la mole di traffico che quotidianamente attraversa la zona. Infine contestiamo il periodo scelto per i lavori: ci si doveva ricordare proprio adesso, in piena estate? Se proprio non si potevano fare durante il lockdown, si potevano almeno posticipare”.

La viabilità alternativa è stata individuata su una provinciale che però ha anche un pezzo di strada comunale, nel comune di Vittorito, che da un giorno all’altro s’è visto catapultare un traffico intenso su strade inadatte. “Inizialmente – spiega il sindaco Carmine Presutti – passavo tutti per il centro abitato, in quanto era difficile rendersi conto della svolta a angolo chiuso, che dopo comunque ha creato molti problemi, con mezzi bloccati”. Tra l’altro “a noi l’ordinanza di chiusura non è mai arrivata, ci siamo ritrovati da un giorno all’altro con la viabilità rivoluzionata, quindi come amministrazione comunale abbiamo dovuto acquisire d’urgenza un terreno privato per superare le criticità del bivio ad angolo chiuso indicato dall’Anas ma inutilizzabile”.

Il problema più grave, però, è un altro: “La strada comunale non ha le caratteristiche per assorbire in sicurezza quella mole di traffico così intenso, quindi ho scritto all’Anas per rivedere questa situazione, chiedendo che almeno sia l’ANAS a prendere in carico il tratto di strada comunale, perché non possiamo essere responsabili noi sindaci di certe scelte”.

In tutto ciò, il vicesindaco di Sulmona, Marina Bianco, chiede almeno di “rendere gratuito il pagamento del pedaggio autostradale, durante i lavori sulla strada Statale tra Popoli e Sulmona, in cui almeno una corsia dev’essere a scorrimento alternato, e riaprire il casello Bussi-Popoli”.

Svincolo Bussi Popoli, il contenzioso infinito.

A gravare sulla viabilità, come detto, anche la chiusura dello svincolo autostradale in entrata di Bussi-Popoli. Come ricorda il sindaco Galli, lo stallo è dovuto a un contenzioso tra ANAS e Strada dei Parchi sulla competenza rispetto alla viabilità di accesso all’A25, da rivedere in quanto quella presenta non sarebbe a norma. Nel frattempo, l’entrata al casello resta chiusa, con tutti i disagi a corredo.

leggi anche
casello bussi
Viabilita'
Svincolo Bussi-Popoli, una cattedrale nel deserto
l'aquila ovest lavori
Viabilita'
Statale Popoli Sulmona, allarme chiusura per lavori
lavori in corso
Viabilita'
Chiusura Statale Popoli Sulmona, Ance L’Aquila: Inferno per le imprese della Valle Peligna
tar l'aquila
Il caso
Statale Popoli Sulmona, la strada deve restare aperta: la decisione del TAR
statale popoli sulmona
Cronaca
Chiusura statale Popoli Sulmona: un commissario al posto di Anas