Quantcast

Elezioni L’Aquila, Americo Di Benedetto scalda i motori… ma stavolta mette il casco

L'AQUILA - Iniziano le grandi manovre in vista delle elezioni comunali. Americo Di Benedetto stavolta "mette il casco" contro gli imprevisti.

L’AQUILA – Iniziano le grandi manovre in vista delle elezioni comunali. Americo Di Benedetto stavolta “mette il casco” contro gli imprevisti.

Mettersi in strada in sicurezza è importante, si sa, ed è opportuno prendere tutte le precauzioni del caso contro insidie più o meno previste. Lo sa bene Americo Di Benedetto, consigliere regionale ed ex candidato sindaco che proprio sulla strada delle amministrative ha subito un incidente di percorso di non poco conto, la cui dinamica non è ancora del tutto chiara. A tagliargli la strada alle scorse amministrative, infatti, un atteggiamento quanto meno poco entusiasta da parte di chi avrebbe dovuto sostenerlo al secondo turno, dove quasi a sorpresa è stato affiancato e superato da un Pierluigi Biondi perfettamente protetto da cinture di sicurezza. Americo Di Benedetto, invece, era uscito “senza casco”, condizione plasticamente cristallizzata nel discusso manifesto di presentazione della candidatura, nel quale appunto appariva a bordo di una Vespa, ma senza casco.

Cinque anni fa la “polemica stradale” aveva assunto i connotati di dibattito politico, con Di Benedetto “sotto accusa” per essersi fatto fotografare senza casco, mentre sull’altro fronte si ironizzava su un incidente stradale con la macchina sponsorizzata “Biondi sindaco”, a cui lo stesso aveva dovuto replicare con una foto in perfette condizioni di salute e la precisazione per nulla casuale: “Avevo la cintura di sicurezza”.

Il risultato di quella sfida su strada è ormai agli archivi della cronaca politica, ma riavvicinandosi il momento delle elezioni, Americo Di Benedetto, evidentemente pronto a rimettersi in pista, mostra di aver imparato la lezione: “Questa volta mi metto il casco, giuro!”, scrive infatti su Facebook.

Da verificare, però, se il casco servirà a difenderlo dagli avversari politici o da “distrazioni” degli alleati. Al momento la parola d’ordine è “unità”.

Elezioni comunali, un nome forte per L’Aquila post Covid

Anche l’onorevole Stefania Pezzopane, al microfono del Capoluogo.it, aveva indicato la strada dell’ampia coalizione, “con un nome forte alla guida”, per battere il centrodestra. Bisognerà vedere se l’ampia coalizione reggerà alla scelta del “nome forte”. Da parte sua, il consigliere regionale Pierpalo Pietrucci ha già dichiarato il suo appoggio ad Americo Di Benedetto, che appare quindi ben lanciato in pista. Stavolta però con il casco allacciato. Perché la sicurezza è importante, si sa, e fino al traguardo non si può mai sapere da dove potrebbe arrivare una mancata precedenza fatale.