Quantcast

Aielli, il Ministro Franceschini inaugura il murale della Divina Commedia: “Un Borgo modello”

Franceschini ad Aielli: "Il nostro Paese è ricco di borghi piccoli ma bellissimi, che vanno valorizzati. E Aielli, in questo senso, è un modello". Svelato nel murale della Divina Commedia

Un murale dedicato al Sommo Poeta e alla sua Opera più nota. Aielli si risveglia più ricca e ancora più colorata: inaugurato dal Ministro Franceschini il murale lungo 52 metri, sulla Divina Commedia.

Giornata di festa ad Aielli, per accogliere il Ministro alla Cultura Dario Franceschini e per continuare a scommettere sulla street art: la strada di un turismo in cui vecchio e nuovo si sono incontrati e hanno intrecciato la passione di tanti, la curiosità di moltissimi. Un autentico indotto turistico attivo quasi 365 giorni all’anno, con visitatori provenienti da ogni dove per immortalare quelle opere su case ormai decadenti, su pareti vecchie ma rigenerate, in mezzo ai vicoli una volta spogli e silenziosi: oggi di nuovo pieni, di vita e di calore.

aielli inaugurazione Franceschini

Così Aielli ha accolto il Ministro Franceschini in visita: con il primo cittadino Enzo Di Natale a fare gli onori di casa. Una passeggiata tra le vie di quello che, ormai, è celebre come Borgo Universo, con la Torre delle Stelle che svetta alta sulla terrazza del Fucino. Un percorso tra le strade di un paese divenuto, in questi anni, museo a cielo aperto, fino ad arrivare ai due murales più importanti sotto il profilo culturale e storico: quello scoperto solo ieri, della Divina Commedia e quello, recentemente restaurato, della Costituzione Italiana.

Aielli, la nuova inaugurazione: la parole del Ministro Franceschini e del sindaco Di Natale

“Nel nostro Paese c’è un grande patrimonio di borghi piccoli ma straordinariamente belli che hanno bisogni di essere valorizzati: per questo abbiamo previsto un miliardo come intervento nel Recovery Plan per i borghi italiani, con la suddivisione che sarà compito delle Regioni. Aielli in questo senso è un modello“. Le parole del Ministro Franceschini.

Aielli su RaiPlay, viaggio on the road verso un futuro sostenibile

Il comune abruzzese di Aielli, dove abitano circa 1.500 persone, si trova nella Marsica, terra di Ignazio Silone. “Sono venuto volentieri perchè avevo sentito molto parlare di Aielli e della grade idea di rendere vive le case, a cui si è aggiunta prima questa straordinaria idea della Costituzione scritta, poi del Fontamara di Silone, oggi di Dante per i 700 anni dalla morte“, ha concluso Franceschini.

Aielli, Fontamara in filodiffusione dai campanili

Il sindaco Enzo Di Natale ha commentato l’evento: Quello che rimane è la consapevolezza di aver scritto una pagina di storia per il nostro paese. Erano 32 anni che un Ministro della Repubblica Italiana non metteva piede nella nostra terra. Se devo essere sincero, non so nemmeno quante volte un Ministro alla Cultura sia passato per la Marsica. E non è tanto la visita, quanto il contenuto, le parole, i termini. Nel complimentarsi con noi ci ha indicato come via, esempio, modello. E a prescindere da qualsiasi schieramento politico, ciò non può non essere visto come un premio, un riconoscimento per il grande lavoro svolto in questi anni. Una scommessa vinta, sotto tutti i punti di vista”.

“Non posso che condividere questo risultato con tutti coloro che hanno lavorato in questi anni. Gli amministratori, i dipendenti e gli operai del comune, tutte le associazioni, tutti coloro che hanno contribuito con idee, spunti, partecipazione e con tutti gli aiellesi, che si sono fidati e che ora assaporano il sapore dolce della vittoria. Non è finita qui però: essendo partiti da zero, bisogna essere consapevoli che solo continuando a lavorare tutti insieme, con umiltà, serietà e dedizione, si potrà consolidare la posizione acquisita. Abbiamo molta strada da fare. La faremo con orgoglio”.