Quantcast

Incidente mortale a San Benedetto dei Marsi

Nell'incidente perde la vita un 67enne. Scontro tra auto sulla Marruviana

Incidente mortale a a San Benedetto dei Marsi. Si registrano anche tre feriti.

Sulla strada provinciale 20 Marruviana si è verificato un incidente mortale alle porte di San Benedetto dei Marsi. Eligio Paolini di 67 anni si ribalta con la sua Fiat Panda e perde la vita.
Lo scontro ha coinvolto una Fiat Panda, appunto, e una Opel in viaggio verso Avezzano.
In totale sono tre i feriti nell’incidente mortale a San Benedetto dei Marsi.
Tra i feriti anche un minore.
In base alla ricostruzione l’uomo, originario di Castelvecchio Subequo, che viaggiava a bordo della Fiat Panda è morto sul colpo dopo lo scontro violento con una Opel Corsa.
L’autovettura è finita in un fossato in prossimità di un incrocio a pochi metri da un distributore di carburanti. E’ intervenuto anche l’elisoccorso partito dall’Ospedale San Salvatore di L’Aquila, ma per l’uomo non c’è stato niente da fare. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e i carabinieri.

Un morto annunciato secondo il sindaco Quirino D’Orazio che commenta così l’accaduto:
“STRADA PROVINCIALE N. 20 MARRUVIANA!
COME PIÙ VOLTE ANNUNCIATO, ECCO IL MORTO!
INC……O NERO!”

marruviana

Tra i presenti sul posto si sottolineano le cattive condizioni delle strade: “Strada inpercorribile tutta avallata stretta buche rattoppate e pericolosissima per i mezzi attuali praticamente dalla variante dalla caserma dei CC alla pr n20 un vero schifo sembra di stare sulla barca con mare mosso per non parlare delle strade di Fucino una trappola mortale”.

Il ricordo di Eligio Paolini
“In in tragico incidente avvenuto questa mattina nella Marsica muore il nostro compaesano Eligio. Un simbolo per il nostro paese, fin dall’infanzia aveva abbracciato l’attività pastorizia ereditata dai genitori, scompare uno degli ultimi pastori del nostro territorio,accudiva e gestiva nella contrada Colananni di Castelvecchio circa 800 capi di ovini, una persona per bene un signore, perché signori si nasce. Grande lavoratore educato, gentile e rispettoso, ci lascia un grande dispiacere. Ai suoi familiari sentite condoglianze, per me anche un parente, ciao Eligio non puoi che essere già in Paradiso”. (Il ricordo di un amico, Pietro Salutari)