Quantcast

Giunta L’Aquila, rimodulati i fondi regionali per il sociale

L'AQUILA - Sociale, giunta rimodula i fondi regionali. Bignotti: “Investiamo su disabilità, educazione alimentare e interventi per la povertà”.

L’AQUILA – Sociale, giunta rimodula i fondi regionali. Bignotti: “Investiamo su disabilità, educazione alimentare e interventi per la povertà”.

Su proposta dell’Assessore alle Politiche sociali ed educative, Francesco Cristiano Bignotti, la giunta comunale dell’Aquila ha approvato la rimodulazione dei fondi destinati al sociale secondo quanto previsto dalla legge regionale 41/2011. “Si tratta di una somma complessiva di 200mila euro – specifica l’assessore Bignotti – che si è inteso ripartire su tre filoni importanti: la disabilità per 125mila euro, l’educazione per 70mila euro e la povertà per 5mila euro. Le scelte perseguite hanno tutte l’obiettivo di realizzare azioni di ampio respiro che permettano di lasciare alla città strumenti concreti e duraturi”.

Il primo progetto ‘orti didattici-educazione alimentare (cibo, vita, identità territoriale)’ – spiega Bignotti – prevede di costruire una rete di collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, l’Università, l’Istituto di Agraria, l’Ordine degli Psicologi, l’Ordine Biologi nutrizionisti, gli Educatori professionali, i Produttori locali e le Associazioni di categoria, con l’obiettivo di realizzare un orto didattico in ciascuna scuola primaria che offra l’opportunità di seguire il processo di crescita vegetale. Questo, per consentire ai più piccoli di acquisire la consapevolezza di essere co-protagonisti”.

Bignotti illustra quindi il secondo progetto “che consiste – osserva – nell’l’implementazione di un sistema di domotica assistiva, sia impiantistica che per gli arredamenti, da destinare ai due alloggi in via Filomusi Guelfi dove si stanno eseguendo i lavori edili per la definitiva apertura del ‘Dopo e Durante di Noi’, con l’obiettivo creare degli spazi di vita autonoma per persone con fragilità, migliorandone l’accessibilità e la fruibilità”.

“Il terzo progetto – conclude l’assessore Bignotti – raccoglie una serie di richieste raccolte in una campagna di ascolto del territorio e nella terza commissione consiliare e prevede di favorire l’incontro di specifiche necessità e bisogni espressi dall’utenza in stato di povertà economica, con l’offerta di servizi e di beni da parte delle associazioni tramite la realizzazione di un applicativo on-line dal nome ‘SolidarAq’, formando una rete che possa agire in tempo reale. Quando la Regione Abruzzo ci invierà l’accettazione definitiva di questa rimodulazione potremo iniziare la realizzazione di questi progetti coinvolgendo tutte le realtà che ne faranno parte”.