Quantcast

Bonus vacanze 2021, come funziona

Bonus vacanze: in ferie con lo sconto previsto con il decreto Sostegni bis. A chi spetta e come funziona.

Bonus vacanze: anche quest’anno con l’arrivo dell’estate arriva un aiuto dal governo per poter partire per le ferie.

C’è voglia di vacanze, complice anche il calo dei contagi, le riaperture sempre meno a singhiozzo e l’ormai prossima cessazione del coprifuoco, ci sarà più tempo per godersi le ferie.

A tal proposito, il Decreto Sostegni bis prevede un ampio comma dell’articolo 7 legato al turismo. In sostanza, ci saranno degli incentivi. Parte dei 40 milioni del decreto sono destinati propri ai bonus, tra cui quello “vacanze”.

In particolar modo, però, l’attenzione sarà concentrata sui lavoratori maggiormente colpiti dalla crisi e dalle chiusure a oltranza delle attività commerciali.

Potranno spendere il Bonus vacanze fino al 31 dicembre 2021 tutti coloro che ne hanno fatto richiesta dal primo luglio fino al 31 dicembre del 2020.

L’agevolazione della scorsa estate non ha avuto il successo sperato: le risorse stanziate sono state utilizzate per 1/3. In caso di riapertura dei termini di domanda sono necessari un’identità digitale Spid o la carta d’identità elettronica

Il Bonus vacanze è fruibile per l’80% sotto forma di sconto immediato per il pagamento dei servizi prestati, e per il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi da parte del componente del nucleo familiare a cui viene intestato il documento di spesa del soggiorno tramite la fattura, il documento commerciale, lo scontrino o la ricevuta fiscale.

Allo stesso tempo lo sconto sarà rimborsato all’albergatore, all’agenzia di viaggi o al tour operator sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione, mediante il modello F24 (con la risoluzione numero 33 del 25 giugno 2020 è stato istituito il relativo codice tributo 6915 da indicare nel modello F24 per usufruire del credito) o cedibile anche alla banca.

Bonus vacanze: a chi tocca

La misura del sostegno è riservata a nuclei familiari con un Isee fino a 40mila euro, modulata in base al numero dei componenti. Alle famiglie beneficiarie con un solo componente vengono assegnati 150 euro. Ammonta a 300 euro il voucher previsto per i nuclei composti da due persone. Mentre è fissato a 500 euro il tetto massimo concesso alle famiglie con tre o più persone.

vacanze

Bonus vacanze: come funziona

Si tratta di un contributo da spendere per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed&breakfast in Italia, ma anche per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle agenzie di viaggi e tour operator come introdotto dal decreto “Sostegni bis”.

La somma è erogata esclusivamente in forma digitale. Ogni bonus attribuito al nucleo familiare ritenuto idoneo è identificato da un codice univoco a cui sarà associato anche un QR code scaricabile su smartphone, da mostrare all’albergatore o al tour operator, unitamente al codice fiscale, solo al momento del pagamento del soggiorno oppure del servizio.

Una volta utilizzato il bonus non potrà essere chiesto di nuovo, per evitare che venga utilizzato per errore è importante sapere che il numero assegnato al bonus va comunicato solo al momento del pagamento, e non a conferma della prenotazione poiché si intenderebbe utilizzato anche in caso di mancata fruizione del soggiorno.

Una volta utilizzato il bonus non potrà essere chiesto nuovamente. A tal proposito è importante ricordare che la somma può essere utilizzata da un solo componente del nucleo familiare anche diverso dalla persona che lo ha richiesto.

Il voucher, inoltre, deve necessariamente essere speso in un’unica soluzione a beneficio di una struttura turistica ricettiva presente sul territorio italiano (albergo, campeggio, villaggio turistico, agriturismo e b&b) oppure di un’unica agenzia di viaggi o tour operator per il pagamento di servizi offerti sempre in ambito nazionale. Ciò vuol dire che non è frazionabile, e che quindi l’eventuale residuo viene azzerato automaticamente nel momento in cui se ne usufruisce.