Quantcast

Laghetto Sassa, dopo l’appello arriva la manutenzione

Dopo la segnalazione, il laghetto di Sassa è stato ripulito: l'oca Guendalina è salva!

Dopo l’appello per il laghetto di Sassa, che versava in uno stato di abbandono, è stata effettuata la manutenzione.

“Salvate l’oca Guendalina, sofferente nel laghetto, quasi a secco, del progetto C.a.s.e. di Pagliare di Sassa”.

Questo l’appello, arrivato alla redazione tramite la rubrica Dillo al Capoluogo, per salvarla e lanciato da Nadia Corrieri che ha condiviso le foto dello stato di incuria del laghetto di Sassa anche sui social.

Dopo la segnalazione il laghetto è stato ripulito.

laghetto sassa

SOS laghetto Sassa: appello per salvare l’oca

L’oca, che è stata “battezzata” dai residenti Guendalina, vive nel laghetto di Pagliare di Sassa dal 2017. Prima della costruzione del Progetto C.a.s.e. era adibito a laghetto sportivo.

La manutenzione era assolutamente necessaria, visto lo stato di incuria del laghetto: “L’acqua sta scomparendo a causa della mancata attivazione della pompa che lo alimenta. Nel laghetto vivono varietà di pesci, emigrano anatre e aironi e soprattutto ci abita l’oca Guendalina, arrivata a fine 2017 insieme ad un’altra oca che però, non si sa come, è sparita”.

“Oltre a salvare la vita della povera oca si potrebbe fare qualcosa per riqualificare la zona. Nell’insieme, il laghetto dove vivono e/o arrivano varietà di uccelli migratori, il parco che lo circonda e l’area paleontologica, potrebbero diventare un punto di attrazione turistica e di educazione ambientale per gli alunni delle scuole”, ha spiegato Nadia Corrieri nella segnalazione.