Quantcast

Rischia di soffocare per un boccone: giovane salvata davanti al bar

"Mi avete salvato la vita". Una donna a L'Aquila ha rischiato di morire soffocata mentre stava pranzando al bar. Salvata da un passante.

Un normale pranzo al bar stava per essere fatale per una giovane donna aquilana salvata in extremis da un passante.

La donna, affetta da sclerosi multipla, stava consumando un pranzo veloce fuori il bar Caesar a L’Aquila. All’improvviso, probabilmente per un boccone mandato giù troppo velocemente, ha rischiato di soffocare ed è svenuta.

Prontamente, è stata soccorsa da un passante che, aiutato dal titolare del bar, Cesare Catelli, le ha praticato la manovra per la disostruzione delle vie aree.

Allertati i soccorsi, adesso la donna è salva e ha voluto raccontare al Capoluogo la sua esperienza. Adesso, che è passato anche lo spavento dopo questa brutta avventura, ha voluto ringraziare tramite la redazione i suoi “angeli”.

“Sono viva per miracolo, la mia patologia mi crea ogni giorno non pochi problemi, ma non pensavo davvero di rischiare di morire in questo modo. Volevo ringraziare davvero di cuore questa persona, il signor Giuseppe che, insieme al titolare del bar, con piglio energico e senza paura hanno saputo cosa fare e mi hanno riportata alla vita. Sono i piccoli gesti che fanno grandi le persone: mi sento davvero una privilegiata a poter raccontare anche questa esperienza”.

Dillo al Capoluogo è la rubrica attraverso la quale potete fare gli auguri ai vostri cari. Ma potete anche raccontarci tutto quello che non va o il vostro punto di vista. Scriveteci a ilcapoluogo@gmail.com oppure su WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook