Quantcast

Montereale, la seconda Giornata ecologica

A Montereale la seconda giornata ecologica voluta dal comune in collaborazione con Asm spa e le associazioni del territorio.

A Montereale la seconda giornata ecologica voluta dal comune in collaborazione con Asm spa e le associazioni del territorio.

A Montereale giornata ecologica, il prossimo 5 giugno, fortemente voluta dal comune. Un sabato speciale all’insegna del rispetto per la natura, dell’ambiente in cui viviamo e dell’educazione civica quello in programma per il primo weekend di giugno.  Si partirà da un punto individuato in ogni frazione, deciso dall’associazione locale di riferimento, e si proseguirà per un percorso stabilito. Può essere un tratto di strada, un’area da bonificare, un sentiero nascosto nel bosco dove trovano terreno fertile gli incivili di sempre. L’iniziativa voluta particolarmente dal sindaco Massimiliano Giorgi, condivisa dall’intera amministrazione comunale, si inserisce in un percorso di sensibilizzazione sulle tematiche riguardanti la salvaguardia e la tutela dell’ambiente. La stessa già iniziata con il progetto di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali recentemente avviata nel virtuoso comune dell’Alto Aterno con la raccolta differenziata.

giornata ecologica montereale

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno il comune di Montereale – in collaborazione con l’Asm spa (Aquilana società multiservizi)  che gestisce egregiamente il servizio di raccolta differenziata in tutto il territorio comunale, cui va il nostro sentito ringraziamento, e le associazioni del territorio – ha  organizzato la seconda edizione della Giornata ecologica. L‘importante evento si terrà a partire dalle ore 09.00 di sabato 5 giugno 2021. Una splendida iniziativa di alto valore civile salutata con entusiasmo da tanti cittadini e villeggianti che sono tornati nei nostri paesi dopo la lunga assenza causa forza maggiore dovuta alla maledetta pandemia.  Ogni associazione –  organizzata autonomamente, munita di guanti ed attrezzi necessari al recupero dei rifiuti rispettando tutte le regole del dpi – decide quale zona della propria frazione interessare all’intervento di pulizia. Il materiale recuperato verrà riunito in un punto concordato con Asm che provvederà al ritiro quindi al conferimento nel centro di raccolta ove non possibile alle varie associazioni con i mezzi propri. È sottinteso che l’invito è rivolto anche a tutti i singoli cittadini che vogliono dare il proprio contributo poiché fermamente convinti che in un paese ed in un qualsiasi ambiente pulito si vive meglio.

Purtroppo quella che deve cambiare è la mentalità generale, poiché potremmo fare anche cento giornate ecologiche, ma se il giorno dopo i soliti incivili di turno riversano i propri rifiuti lungo i bordi delle strade o nei punti più nascosti addentrati nei boschi, il problema non si risolve e non si risolverà mai. Doveroso ricordare che chiunque vedesse scaricare materiali di risulta o scarti di qualsiasi genere in luoghi non appropriati per dovere civico può contattare immediatamente i carabinieri forestali o la polizia municipale che provvederanno a sanzionare e far rispettare le elementari norme del vivere civile.

Molto soddisfatto il sindaco Giorgi che ad una nostra precisa domanda sulla buona riuscita dell’evento lo scorso anno ha così risposto: “Sono orgoglioso di questa bella iniziativa volta alla difesa e alla pulizia dell’ambiente in cui viviamo. l’unione fa la forza e sarà motivo ed esempio per i nostri tanti giovani: classe dirigente del domani. A loro affidiamo, perché ne facciano tesoro, questa proficua forma di collaborazione per il bene comune. Ci auguriamo che queste giornate possano aiutarci a comprendere bene quanto sia facile il rispetto delle regole e quanto, invece sia difficile ripulire e riparare i disastri creati da gente senza scrupoli. Tutti siamo chiamati per quanto di nostra competenza, in prima persona, al mantenimento e al miglioramento del decoro urbano quindi a contribuire alla diffusione ed al rafforzamento della tutela ambientale. Oltre all’incentivazione di un clima di rispetto totale dell’ambiente in cui viviamo partendo dall’amore per il nostro territorio.  Ringrazio anticipatamente i partecipanti a questa splendida iniziativa, Asm spa, il Comune di Montereale.  Oso consigliare, per le prossime edizioni, il coinvolgimento degli alunni e dei docenti della scuola primaria  “Falcone-Borsellino” al fine di avviarli ad una cultura ambientale che svilupperanno nel corso della loro esistenza e gli permetterà di vivere in un ambiante più salubre. Per rimanere in tema di ambiente le associazioni – Rinnovamento di Cabbia e “Associazione culturale Cesaproba 96” di Cesaproba stanno organizzando, per uno dei weekend successivi, lo sfalcio dell‘ erba alla fontana. Un luogo d’incantevole bellezza tra Cabbia e Cesaproba: una vera oasi di pace e serenità. Intanto è stata tagliata l’erba al parco giochi e al monumento ai Caduti di tutte le guerre ubicato nella piazza centrale di Cabbia.