Quantcast

Rissa Coppito 3: convalidati i domiciliari per i 9 giovani coinvolti

Rissa a Coppito 3: confermati i domiciliati per tutti i 9 giovani coinvolti.

Convalidati gli arresti domiciliari per i 9 giovani coinvolti nella rissa scoppiata lo scorso 29 maggio al Progetto case Coppito 3.

La rissa, sfociata dopo una foto postata come story sul social Instagram, ha portato all’arresto di 9 giovani, attualmente ai domiciliari.

Sul posto erano intervenuti nell’immediato i Carabinieri, allertati dai vicini di casa preoccupati per il trambusto. I Carabinieri giunti al Progetto case di Coppito 3 hanno trovato un appartamento semidistrutto, dove si è consumata la rissa, alcuni dei giovani coinvolti feriti e altri nascosti dietro i cespugli.

Uno dei giovani coinvolti, si trovava già agli arresti domiciliari.

Rissa Coppito 3: convalida dei fermi per gli arrestati

Il pm titolare del fascicolo è Simonetta Ceccarelli, gli arresti sono stati convalidati dal gip Baldovino De Sensi.

Maxi rissa per una foto su Instagram, 9 arresti a Coppito 3

Gli arresti sono stati convalidati perchè, “Sussistono gravi indizi di colpevolezza a carico di tutti gli indagati per i fatti contestati dal pm. trovando riscontro nelle dichiarazioni rese dagli indagati”.

Il gip sostanzialmente ha deciso di convalidare i domiciliari per tutti e 9 i giovani coinvolti nella rissa perché ha ravvisato attuale e concreto pericolo di reiterazione di reati della stessa indole”.

Tre fratelli e uno dei ragazzi coinvolti sono difesi dall’avvocato Vincenzo Calderoni, del foro dell’Aquila.
Gli altri arrestati sono difesi dagli avvocati Francesco Valentini, Antonio Valentini, Paolo Vecchioli e Giulio Lazzaro.