Quantcast

Borghi Covid free, a San Benedetto in Perillis il 97% di vaccinati

L'AQUILA - San Benedetto in Perillis "Covid free", con il 97% degli abitanti vaccinati: "Grazie al sindaco Biondi, alla ASL, all'Esercito e ai Carabinieri"

L’AQUILA – San Benedetto in Perillis “Covid free”, con il 97% degli abitanti vaccinati: “Grazie al sindaco Biondi, alla ASL, all’Esercito e ai Carabinieri”

A parte due bambini che ovviamente non possono essere vaccinati e 4 persone che hanno autonomamente scelto di non sottoporsi a vaccino, tutti gli abitanti di San Benedetto in Perillis hanno ricevuto almeno la prima dose e lo stesso comune può legittimamente fregiarsi dell’ambito titolo di borgo “Covid free”. Questo il risultato della prima giornata di vaccinazioni a tappeto nei piccoli comuni delle aree interne, fortemente voluta dal presidente del Comitato ristretto dei sindaci, Pierluigi Biondi, che ha ottenuto il via libera dal commissario per l’emergenza Covid, il generale Francesco Paolo Figliuolo per i comuni sotto i 500 abitanti. La prima giornata si è quindi svolta con successo a San Benedetto in Perillis, che adesso ha il 97% di abitanti vaccinati (o comunque in attesa di seconda dose) contro il Covid 19.

Vaccini, Carabinieri ed Esercito nei piccoli Comuni: la Medicina Militare per borghi Covid free

Soddisfatto il sindaco Laura D’Abrizio che al microfono del Capoluogo.it sottolinea: “La mia preoccupazione principale era per gli anziani, ma ora sono praticamente tutti vaccinati, dal 98enne che lunedì ha ricevuto il vaccino a casa al 30enne che ha partecipato alla campagna. Sono più che soddisfatta e mi sento di ringraziare il sindaco Pierluigi Biondi che si è dato tanto da fare per portare questa iniziativa nelle aree interne, dimostrando l’importanza di una politica di prossimità sul territorio”.

Oltre al presidente del Comitato ristretto, il sindaco D’Abrizio ha tenuto a ringraziare “la Asl, l’Esercito e i Carabinieri, grazie ai quali abbiamo iniziato questa importante campagna vaccinale nelle aree interne, che rappresenta un grande traguardo anche in vista dell’estate, in quanto i nostri piccoli comuni vivono di turismo“. Un ringraziamento particolare è andato poi al dottor Pompei, al colonnello Falbo, al colonnello Santantonio e al maresciallo Danilo Pinna, della Stazione Carabinieri di Navelli: “Sono stati sempre a disposizione e a loro dobbiamo questo grande risultato”.