Quantcast

Borghi Covid free, iniziata la campagna di vaccinazione a tappeto

È iniziata da San Benedetto in Perillis la campagna di vaccinazione a tappeto "Borghi Covid free" coordinata dai Carabinieri.

È iniziata da San Benedetto in Perillis la campagna di vaccinazione a tappeto coordinata dai Carabinieri.

Questa mattina è iniziata l’operazione “Borghi Covid free” che vede protagonisti Carabinieri ed Esercito per le vaccinazioni a tappeto nei piccoli borghi con popolazione al di sotto dei 500 abitati. Oggi tappa a San Benedetto in Perillis, ma altri 9 piccoli comuni saranno coinvolti e raggiunti dai team mobili dell’Esercito coordinati dai Carabinieri, ogni giorno.

“L’obiettivo – ha dichiarato il sindaco Pierluigi Biondi – è  arrivare al numero più alto possibile di persone. Ci sono team mobili dell’Esercito, insieme a personale dei Carabinieri che sta coordinando l’operazione a cui ha dato l’autorizzazione il generale Figliuolo. Si tratta di un risultato importante per le aree interne, un segnale dello Stato che arriva ovunque”.

borghi covid free biondi liris

“Un esperimento che, – ha sottolineato l’assessore regionale Guido Quintino Liris – da assessore alle Aree interne, ho condiviso sin dal primo momento, sostenendo con determinazione la proposta avanza dal Sindaco Pierluigi Biondi, Presidente del Comitato ristretto dei Sindaci. I team vaccinali militari non solo consentiranno ai residenti delle zone disagiate di vaccinarsi senza dover raggiunge gli hub di riferimento lontani diversi chilometri, ma di somministrare dosi a tappeto a tutta la popolazione, così come viene fatto per le isole minori d’Italia. Ringrazio inoltre il Commissario della Comunità montana Montagna di L’Aquila Paolo Federico, il Comando dei Carabinieri, l’Esercito e il Dipartimento di Prevenzione della Asl”.

Nei prossimi giorni toccherà a Castel del Monte, Calascio, Santo Stefano, Castel Vecchio Calvisio Carapelle, Santa Lucia degli Abruzzi, Rocca Pia, Caporciano e Bisegna.