Quantcast

Green Pass anche dopo la prima dose di vaccino

Vaccini e Green Pass, ci sono novità. La certificazione verde arriverà già dopo aver effettuato la prima dose del vaccino

Vaccini e green pass, tutte le ultime novità. La certificazione verde può essere rilasciata già dopo aver effettuato la prima dose del vaccino.

Il green pass vale 9 mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale (due dosi, o una se si è stati vaccinati con J&J). Lo prevede il testo finale del nuovo Decreto legge, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. La novità, però, è che la certificazione verde Covid19 potrà essere rilasciata contestualmente alla prima dose di vaccino e diventerà valida dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione.

Oltre al certificato di vaccinazione avvenuta, sono considerati green pass anche il referto di un tampone antigenico rapido o molecolare negativo, effettuato massimo 48 ore prima, e il referto della Asl che certifica la guarigione dall’infezione Covid19.

Matrimoni, banchetti dal 15 giugno anche al chiuso: ma serve il green pass

Ma come si ottiene il Green Pass?

Al momento, per averlo bisogna rivolgersi ai soggetti autorizzati. Quando si effettua la vaccinazione viene consegnato il documento relativo che certifica l’avvenuta somministrazione. Se, invece, si è appena guariti dal Covid, sarà il proprio medico o la struttura sanitaria di riferimento a certificare la negativizzazione dal virus e la conseguente immunizzazione. Nel caso del tampone è, ovviamente, la struttura che ha eseguito il test a poter rilasciare il documento.

Procedimenti necessari almeno fino a quando il green pass non arriverà in formato digitale.