Quantcast

Squadra Mobile L’Aquila, il vicequestore Danilo Di Laura è il nuovo dirigente

L'AQUILA - Il vicequestore aggiunto Danilo Di Laura prende il posto del dottor Marco Mastrangelo a capo della Squadra Mobile.

L’AQUILA – Il vicequestore aggiunto Danilo Di Laura prende il posto del dottor Marco Mastrangelo a capo della Squadra Mobile.

È il dottor Danilo Di Laura, vicequestore aggiunto della Polizia di Stato, il nuovo capo della Squadra Mobile dell’Aquila. Originario di Frascati, il dottor Di Laura ha 42 anni e ha iniziato il suo percorso professionale come agente ausiliario prima a Roma, poi a Napoli e poi di nuovo nella Capitale, in zona Romanina.

Tra una pattuglia e l’altra, però, il dottor Di Laura non ha mai smesso di studiare, conseguendo la laurea che gli ha permesso di acquisire il ruolo di funzionario, che lo ha portato a Genova, dove ha diretto un commissariato. Sempre a Genova è stato vice dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

A seguire il ruolo nella Squadra Mobile, con il primo incarico di circa tre anni e mezzo a Lecco. “Grazie alla fiducia che mi è stata accordata – ha spiegato il vicequestore aggiunto – adesso ho la possibilità di dirigere la Squadra Mobile dell’Aquila, un Ufficio sicuramente importante, in una città altrettanto importante”. Il suo “battesimo a L’Aquila” è avvenuto nel frangente molto delicato dell’operazione “Hello Bross”, di cui ha raccolto il testimone dal dottor Marco Mastrangelo.

Dalla redazione del Capoluogo.it auguri di buon lavoro al dottor Di Laura, nuovo capo della Squadra Mobile, e al dottor Mastrangelo, trasferito ad altri importanti incarichi.