Quantcast

Io, insegnante fuori sede non vaccinato: “numero verde fantasma”

Aveva inoltrato manifestazione di interesse a marzo, ma non è mai stato chiamato. Le difficoltà di un insegnante fuori sede

Vaccini, Over 50, Over 40 (prenotazioni attive da ieri) ma qualcuno finisce per essere dimenticato. La denuncia di un insegnante abruzzese fuori sede: “Avevo inviato domanda di prenotazione a marzo, non sono mai stato chiamato. Ora contattare il numero verde o la Asl è praticamente impossibile”.

Nuova segnalazione alla rubrica ‘Dillo al Capoluogo’. Alla nostra redazione la denuncia di un insegnante abruzzese che lavora da mesi in Lombardia, in difficoltà con la vaccinazione. La prima prenotazione, ci racconta l’insegnante “l’ho effettuata nel marzo scorso, quando era stata aperta la piattaforma per i docenti fuori sede. In quel caso però non sono mai stato contattato ed effettuare la vaccinazione in Lombardia non è stato possibile”, ci spiega.

La prima chiamata per prendere appuntamento ed effettuare il vaccino è arrivata, poi, finalmente, l’8 maggio scorso, da parte della Asl1 Abruzzo.

“Era pomeriggio inoltrato dell’8 maggio e venivo convocato per il giorno successivo. Trovandomi lontano per lavoro ho spiegato di essere impossibilitato a organizzarmi in breve tempo, così l’operatrice mi ha gentilmente proposto di ricontattare il numero verde per fissare un appuntamento nel weekend, quando sarebbe stato più semplice essere libero considerando il mio lavoro. bene, sono giorni che chiamo il numero verde, ma non ricevo mai risposta”.

Non solo. Perché il docente in questione ha provato anche a contattare l’Azienda Sanitaria, ma, anche in questo caso, senza successo. “Perché mi è stato tranquillamente detto di poter richiamare e prendere appuntamento se poi non c’è neanche un operatore disponibile a rispondere?”. 

“Al Numero verde, inoltre – conclude con una riflessione l’insegnante – il centralino indica di premere 1 per “Emergenza Covid”, 2 per “Vaccinazioni”. Premendo 1 si viene messi in attesa, senza che nessuno risponda; mentre con 2 la chiamata si interrompe. È normale tutto questo, nella situazione che stiamo vivendo?”.

 

“Dillo al Capoluogo” è la rubrica in cui potete raccontare tutto quello che non va attraverso il tradizionale indirizzo di posta elettronica: ilcapoluogo@gmail.com oppure attraverso il servizio di messaggistica WhatsApp (392 6758413) o ancora tramite la pagina Facebook -IL CAPOLUOGO D’ABRUZZO.