Quantcast

Gallipoli, 2mila in discoteca: primo test in Italia

Discoteche: a Gallipoli e a Milano test per riaperture. Festa per 2mila persone con green pass e tampone.

A Gallipoli una festa un discoteca per 2 mila persone: questo l’esperimento per capire come gestire maxi-assembramenti in luoghi come le sale da ballo e che tipo di impatto hanno sui contagi Covid.

La sperimentazione nel locale all’aperto si svolgerà il 5 giugno a Gallipoli, al ‘Praja’, dove 2mila persone entreranno soltanto col green pass e all’uscita i clienti del locale dovranno sottoporsi ad un nuovo tampone.

Vacanze per tutti a prova di Covid con il green pass

Come già accaduto in altri Paesi europei, l’Italia vuole sperimentare l’ingresso in discoteca in ottica delle possibile riaperture.  L’esperimento non coinvolgerà solo  Gallipoli, in Salento, ma sarà fatto anche a Milano, al Fabric una discoteca al chiuso .

E’ l’iniziativa lanciata dalla Silb-Fipe, l’associazione italiane imprese ed intrattenimento“Abbiamo l’autorizzazione della Regione Puglia”, spiega Maurizio Pasca, presidente Silb.

“Al governo e al Commmissario Figliuolo offriamo la nostra disponibilità ad organizzare open day per i vaccini anche nelle discoteche in vista di eventi estivi, affinché nella campagna di vaccini possano essere raggiunti sempre più giovani”.

Serviranno gazebo e spazi esterni, ma se il governo lo ritenesse opportuno ne potremmo discutere. Noi siamo disponibili: prima si vaccinano tutti, prima si torna alla normalità, ognuno deve dare il suo contributo”, aggiunge Pasca.

Festa a Gallipoli: come accedere all’evento

Oltre all’ingresso consentito solo a chi è vaccinato, ha un attestato di guarigione dal Covid 19 o un test negativo, le misure di sicurezza prevedono anche “la sanificazione dei locali, l’utilizzo di materiali mono uso, e la tracciabilità attraverso l’acquisto dei biglietti online”.

Gallipoli Praja

L’obiettivo, prosegue Pasca, è ottenere discoteche ‘Covid-free‘ affinché i 2.800 locali al chiuso che non lavorano dallo scorso 23 febbraio perché ingiustamente additati come untori, possano aprire almeno in autunno”.

I precedenti a Londra e Barcellona

Il 1° maggio, a Londra, c’è stato il primo evento organizzato in una discoteca nel Regno Unito da quando è esplosa la pandemia di Covid nel mondo.

Vi hanno partecipato tremila persone, a cui è stato concesso di entrare nella discoteca Circus, in un magazzino dismesso e riattato, al Bramley-Moore Dock.

I partecipanti dovevano essere risultati negativi ai test antigenici Covid-19 nelle 24 ore precedenti all’ingresso.

Il primo vero e proprio concerto post-Covid si è tenuto in Spagna lo scorso 27 marzo, a Barcellona.

Tutti e 5 mila partecipanti sono stati prima sottoposti a un test antigenico. Solo 6 sono risultati positivi e non hanno potuto quindi accedere al Palau de Sant Jordi, dove è andato in scena lo show della band Love of Lesbian.

La foto allegata all’articolo è del fotografo Salvatore Calabrese, presa dalla pagina Facebook del Praja di Gallipoli e risale all’estate 2019.