Quantcast

L’Aquila, torna in libertà il 43enne che investì e uccise un ex finanziere

L'AQUILA - Rimesso in libertà il 43enne che investi e uccise un finanziere in pensione sulla statale 80.

L’AQUILA – Scarcerato il 43enne che investi e uccise un finanziere in pensione sulla statale 80.

Era l’8 marzo scorso quando una BMW Station Wagon, guidata da un uomo di 43 anni, investi Emilio Ciammetti, finanziere in pensione di 61 anni, vice brigadiere del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Terribile l’impatto che non ha lasciato scampo all’uomo che purtroppo è deceduto. L’uomo alla guida della BMW, invece, dopo essersi fermato, si era allontanato dal luogo dell’incidente.

Una volta rintracciato, per il 43enne erano scattati gli arresti domiciliari (nonostante l’accusa avesse chiesto la misura cautelare in carcere), con l’accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso. Ad aggravare la sua posizione, gli esami tossicologici.

Adesso, in attesa della perizia commissionata per la ricostruzione dell’incidente, l’uomo – come spiega IlMessaggero – è stato rimesso in libertà.