Quantcast

Giro d’Italia, si parte: grande attesa per le tappe d’Abruzzo

Giro d'Italia, domani, 8 maggio, la partenza da Torino. La carovana arriverà in Abruzzo il 14 maggio per tre partenze di tappa e un arrivo.

Giro d’Italia, si parte! Domani, sabato 8 maggio, alle 14 scatterà da Torino la carovana rosa. L’Abruzzo e L’Aquila sono già in fibrillazione per accogliere le tappe in programma.

8,6 chilometri per lo start del Giro d’Italia: la prima tappa partirà dalla storica cornice di Piazza Castello, a Torino, per poi percorrere il lungo Po. Domenica 9 maggio sarà già la volta della seconda tappa, in programma dalle 12,40. 179 chilometri fino a raggiungere Novara.

L’edizione 2021 del Giro d’Italia è la numero 104 e chiuderà i battenti il prossimo 21 maggio. Quest’anno la gara toccherà l’Abruzzo per tre partenze di tappa e un arrivo. Lavori sulle strade dei Comuni montani e partita, già da tempo, l’organizzazione per ospitare le tappe rosa.

Vediamole nel dettaglio.

Giro d’Italia, le tappe d’Abruzzo

Il giorno 1 per il Giro d’Italia in Abruzzo sarà il 14 maggio.

Tappa numero 7, Notaresco Termoli.

Giro d'Italia Notaresco Termoli

Una tappa per velocisti, lunga 181 km. Sul territorio regionale la carovana passerà per Montesilvano, Ortona, Vasto e San Salvo.

Tecnicamente sarà una tappa mossa con finale praticamente piatto. Dopo un breve tratto nell’entroterra si percorre la costiera adriatica fino a raggiungere Chieti (GPM) e quindi attraverso alcune ondulazioni e un percorso piuttosto articolato si ritorna sulla costa fino a raggiungere Termoli.

Ultimi 3 chilometri in città. Lasciata la strada costiera si affronta uno strappo di circa 200m con pendenze attorno al 10-12%. La strada resta quindi in leggerissima ascesa fino all’arrivo. Da segnalare alcune curve ad angolo retto e un restringimento agli 800 m. Rettilineo finale su asfalto.

Castel Di Sangro – Rocca di Cambio, tappa 9

Giro d'Italia Castel Di Sangro campo felice

Tappa 9, sicuramente una delle più intriganti dell’intero programma del Giro d’Italia. Scatterà domenica 16 maggio. Una tappa tutta aquilana, che da Castel Di Sangro, lungo 158 km giungerà a Rocca di Cambio.

Ci saranno 4 Gran Premi della montagna, prima di un arrivo a quota 1800 metri, su un tratto sterrato lungo le piste di Campo Felice.

Il Commissario Tecnico della Nazionale, Davide Cassani, l’ha descritta così:

“Sarà una tappa impegnativa, ma con scorci fantastici nel Parco Nazionale d’Abruzzo; sono 150 chilometri e 3mila 600 metri di dislivello. Un percorso adatto alle fughe, fin dall’inizio”.  Il primo passaggio impegnativo ci sarà al Passo di Godi e poi a Forca Caruso e da Celano a Ovindoli. Da non sottovalutare nemmeno l’arrivo in salita, piuttosto impegnativo, a Campo Felice. Altra particolarità, 1500 metri di sterrato che renderà particolarmente frizzante la tappa. “La classifica – ha sottolineato Cassani – proprio qui potrebbe cambiare, in quanto sarà una tappa sicuramente spettacolare. La seguirò con attenzione per capire lo stato di forma degli atleti, in vista di Tokio”.

L’Aquila – Foligno, tappa 10

Giro d'Italia l'aquila Foligno

Una tappa breve quella che toccherà il capoluogo d’Abruzzo, che si prepara a riabbracciare la corsa rosa.

Giro D’Italia, i dettagli della tappa a L’Aquila

giro d'italia l'aquila

Foto di una passata edizione del Giro con tappa a L’Aquila

 

Percorso ondulato, con un finale perfettamente pianeggiante. Nella prima parte si scalano la Sella di Corno e la Forca di Arrone. Segue il Valico della Somma (GPM e ultima asperità di giornata). Finale piatto su strade larghe e quasi sempre rettilinee. Da segnalare diversi attraversamenti cittadini con il loro corredo di rotatorie, spartitraffico e arredo urbano

Ultimi chilometri lineari fino ai 2000 m all’arrivo, dove si affrontano in rapida successione una curva a destra e due a sinistra che immettono ai 1300 m nella strada di arrivo interrotta ai 500 m da una lieve semicurva. Linea di arrivo su rettilineo in asfalto.

Quella che partita dall’Aquila è la tappa con cui il Giro d’Italia saluta l’Abruzzo e scatterà lunedì 17 maggio.

Non resta, allora, che viverci l’edizione 104 del Giro, con l’Abruzzo ancora una volta protagonista.