Quantcast

Esperienza Terrantica, un nuovo formaggio aromatico per il mondo della ristorazione

Esperienza, nuovo formaggio aromatico della Cooperativa An.Sa.Pe Terrantica: distribuito a prezzo ridotto a ristoratori e piccole attività colpite dalla pandemia.

Esperienza Terrantica, il nuovo Aromatico di Mucca in esclusiva per il mondo della Ristorazione.

An.Sa.Pe. Terrantica è felice di annunciare pubblicamente il lancio di una nuova linea di produzione esclusiva per la ristorazione che sarà distribuita con il nome simbolico quanto evocativo di “Esperienza”.

Aree montane, 7 milioni per calo fatturato di agricoltori e allevatori



“Esperienza” Terrantica è infatti il nuovo arrivato di una lunga serie di prodotti caseari che la cooperativa produce ormai da più di quarant’anni: un nuovo formaggio stagionato aromatico di mucca, dal gusto genuino e inconfondibile. 
Con la riapertura delle attività del 26 aprile, la cooperativa ha deciso di dedicare questa produzione esclusiva al settore della ristorazione, uno di quelli più duramente colpiti dalla profonda crisi che stiamo vivendo. Con ESPERIENZA, An.Sa.Pe. Terrantica vuol contribuire alla ripartenza di questo importante ambito economico e lavorativo, un asset fondamentale del nostro Paese, con un piccolo ma deciso gesto di solidarietà.

Il prodotto infatti verrà distribuito a prezzo ridotto ai ristoratori e alle piccole attività che hanno avuto particolari difficoltà durante la pandemia.

Allevatori, la crisi degli invisibili: mangimi alle stelle, crolla il prezzo del latte

“Da sempre cerchiamo di soddisfare il più possibile le esigenze dei consumatori”, afferma il Presidente Fausto Riuscitti: “L’aromatico di mucca Esperienza è un prodotto nuovo ed esclusivo, nato da oltre 40 anni di passione maturata tra gli allevamenti abruzzesi, che racchiude in sé tutto il buono del latte d’Abruzzo ed i suoi aromi”. 

Per l’intera cooperativa di Raiano, Esperienza non è solo un nuovo prodotto, ma l’emblema della fine della pandemia e del ritorno alla normalità: nato col motto “più che un formaggio, un’esperienza”, il suo nome, come conclude il presidente, sta a simboleggiare proprio una ”vicenda” passata, un particolare momento trascorso che porteremo sempre con noi.